Ultimo aggiornamento  24 settembre 2020 22:56

L'auto secondo Luca.

Luca Gaietta ·

Si chiama Luca, ed è una vettura a due posti costruita impiegando rifiuti e materiali riciclati. A realizzarla è stato il team TU Ecomotive, composto da circa 20 studenti dell'Università tecnica di Eindhoven nei Paesi Bassi.

Plastiche recuperate in mare

Nelle proporzioni e la silhouette sportiva, Luca ricorda le kei-car giapponesi e per alcuni versi la piccola Daihatsu Copen. Carrozzeria e telaio sono prodotti con un materiale composto da lino e plastiche recuperate in mare, allumino proveniente dalle discariche e un particolare polipropilene.

Questo le permette non solo di essere interamente ecosostenibile ma anche di contenere la massa in modo da poter utilizzare nella propulsione due piccoli motori elettrici, sistemati nei mozzi delle ruote posteriori e alimentati da sei batterie modulari che possono essere facilmente sostituite.

Il prototipo a giugno

Destinata ad essere presentata come prototipo a giugno, Luca è completamente riciclabile a fine ciclo vita. Per migliorare l'efficacia di questo processo i tecnici del TU Ecomotive hanno previsto che le componenti possano essere facilmente separate senza alcun processo inquinante.

Tag

Luca  · Riciclo  · TU Ecomotive  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

Materiali vegani, eucalipto, derivati dalla canapa, polvere di roccia vulcanica. Le tante "ricette" dei costruttori per rendere più "verdi" i loro nuovi veicoli

· di Sergio Benvenuti

Trump non vuole dipendere da "fonti straniere". Per ridurre le importazioni dei minerali, l'amministrazione punta sul riuso di quelli già esistenti e su nuovi giacimenti