Ultimo aggiornamento  14 agosto 2020 07:35

Amazon, in Germania a emissioni zero.

Francesco Giannini ·

Amazon ha ordinato 40 furgoni elettrici da StreetScooter - società di proprietà di Deutsche Post che produce veicoli a batteria - da destinare alle consegne a Monaco. StreetScooter ha anche installato 60 stazioni di ricarica presso il centro di distribuzione del colosso americano di e-commerce, situato subito fuori dalla città della Baviera. L'iniziativa fa parte del piano del principale rivenditore online mondiale per diventare carbon neutral entro il 2040.

Negli ultimi anni, Amazon ha progressivamente accresciuto la propria attività di consegne in Germania che è ora il suo secondo mercato a livello mondiale, lanciando la sfida alle aziende di logistica locali, tra cui la stessa Deutsche Post DHL.

Grande espansione

Adam Elman, responsabile della sostenibilità per Amazon Europe, ha detto che l'azienda di Jeff Bezos ha già ordinato ulteriori 200 veicoli elettrici da altri fornitori con l'intenzione di utilizzarli in tutta la Germania già da quest'anno. 10 di questi saranno gli eVito che Mercedes Benz ha appena annunciato di aver recapitato alla società di consegne.

Amazon l'anno scorso ha effettuato un ordinativo per 100mila furgoni a batteria alla startup Rivian Automotive, prima ancora che questa iniziasse la produzione commerciale dei suoi veicoli. Le consegne dovrebbero iniziare nel 2021.

Verso gli Usa

Deutsche Post DHL ha acquisito completamente StreetScooter nel 2014 e oggi utilizza circa 10mila dei 12mila veicoli a batteria che ha costruito. La manovra non si è per ora rivelata redditizia e la società tedesca è alla ricerca di nuovi investitori e clienti per aumentare ulteriormente i volumi di produzione.

Il furgone Work L a zero emissioni di StreetScooter arriverà quest'anno in due città degli Usa, che finora non sono state specificate. Le consegne con questi mezzi dovrebbero iniziare nella primavera del 2020.

Tag

Amazon  · Deutsche Post  · Germania  · StreetScooter  · 

Ti potrebbe interessare

· di Sergio Benvenuti

Dal 17 giugno è disponibile anche nel nostro Paese il dispositivo che permette di abilitare l'assistente vocale Alexa su tutti i veicoli. Costa 59,99 euro