Ultimo aggiornamento  09 luglio 2020 15:40

Usa, nasce l'Alliance for Automotive Innovation.

Angelo Berchicci ·

Negli Usa a rappresentare i costruttori di automobili ci sarà un unico soggetto. Le due principali associazioni di categoria del mondo automotive, la Alliance of Automobile Manufacturers (Aam) e la Association of Global Automakers, si sono fuse in un'entità chiamata Alliance for Automotive Innovation.

Rappresentato il 99% del mercato

A differenza dell’Europa, dove a fare le veci dell’industria automobilistica è l’Acea, fino a questo momento in America le Case si dividevano in aderenti all’Aam, tra cui i gruppi tedeschi, quelli americani e Toyota, e in membri della Global Automakers, in cui rientravano i restanti brand giapponesi e il gruppo Hyundai. A partire dal 2020 l’unione di queste due ha dato vita ad una realtà che aggrega al suo interno circa il 99% di tutto il mercato statunitense. L’unico tra i grandi costruttori non rappresentato nell’Alliance for Automotive Innovation è infatti Tesla.

Tempo di unire le forze

L’operazione è stata annunciata a margine del Ces, il salone dell’elettronica di Las Vegas, dal presidente della Global Automakers, John Bozzella, che è stato messo a capo anche della nuova entità. “L’industria automobilistica sta cambiando radicalmente e in fretta - ha dichiarato a Reuters il manager - la trasformazione riguarda non solo lo strumento con cui ci muoviamo da un punto A a un punto B, ma anche le tecnologie che entrano in gioco durante questo spostamento. E’ quindi tempo di unire le forze”.     

Tag

America  · Mercato Usa  · Nord America  · Stati Uniti  · 

Ti potrebbe interessare