Ultimo aggiornamento  10 luglio 2020 19:31

Torino: ancora stop ai diesel Euro5.

Redazione ·

Torino di nuovo alle prese con l'emergenza smog. Dopo un solo giorno di cancellazione - dovuta soprattutto al concomitante sciopero dei mezzi del trasporto pubblico locale - il comune del capoluogo piemontese ha deciso di riproporre a partire dal 10 gennaio il blocco della circolazione dei veicoli diesel fino a euro 5 in vigore anche nei festivi dalle ore 8 alle 19.

Il provvedimento si aggiunge a quello riguardante i motori a gasolio fino a euro 4 immatricolati prima del 2013 che è stato imposto a partire dal 2 gennaio scorso e resterà in vigore quantomeno fino a lunedì 13.

I veicoli commerciali non possono circolare dalle 8 e 30 alle 14 e dalle 16 alle 19.

Obbligo di fermarsi

Si tratta di un passaggio obbligato visto lo sforamento del tetto dei 50 microgrammi al metro cubo di polveri sottili per oltre 10 giorni consecutivi. Una condizione che fa scattare immediatamente il "semaforo rosso" imposto dall'accordo di bacino padano.

"Torino - ha spiegato a La Stampa l'assessore all'ambiente del comune Alberto Unia - ha lo stesso problema di una sala fumatori. Se si continua a fumare senza aprire la porta, alla fine l'aria diventa irrespirabile. I blocchi servono a evitare che una situazione già critica peggiori ulteriormente". Secondo la società 5T, che rileva i passaggi sulle strade del capoluogo, nei giorni di blocco il traffico sarebbe sceso del 10%.

Tag

Diesel  · Polveri Sottili  · Torino  · 

Ti potrebbe interessare

· di Elisa Malomo

L'assessore alla mobilità Maria Lapietra ha annunciato un ampliamento della flotta di elettriche dedicate ai viaggi condivisi. In arrivo anche 385 colonnine

· di Redazione

Polveri sottili oltre i limiti: sabato 4 e domenica 5 gennaio fascia verde vietata alle auto più inquinanti, diesel e benzina, oltre a moto e ciclomotori Euro 0 ed Euro 1