Ultimo aggiornamento  18 settembre 2020 19:17

Europa: vola lo scooter elettrico.

Elisa Malomo ·

Secondo i numeri di MotorCycles Data, azienda di consulenza nel settore delle due ruote con sede a Roma, il mercato europeo di scooter e motocicli elettrici è in forte crescita: da gennaio a novembre 2019, il settore ha registrato un aumento del 64% con 44.738 unità vendute, rispetto alle 27.240 dell'anno precedente.

In totale il numero di costruttori del settore è salito quest'anno a 265 (nel 2018 erano 235).

I Paesi principali

I Paesi dove il mercato è particolarmente vivace sono Francia (27,0%), Spagna (21,1%) e Paesi Bassi (12,4%). Da soli raccolgono oltre il 60,4% dell'intera quota europea.

Fra i marchi alla guida del mercato invece la cinese Niu con il 26,7% seguita da Scutum, Askoll, Super Soco, Govecs e Bmw.

I motivi del successo

I vantaggi di possedere uno scooter elettrico sono diversi, a partire dalla possibilità di estrarre la batteria - grande poco più di un comune powerbank - e ricaricarla in ufficio o a casa. Benefici anche economici. In Italia, per esempio, le due ruote a batteria sono esenti dal bollo per cinque anni, l'assicurazione costa circa il 50% in meno e i costi di manutenzione sono davvero esigui.

L'Ecobonus - l'incentivo erogato dal governo per i veicoli a basso impatto ambientale - è valido anche per l'acquisto di motorini elettrici e prevede uno sconto del 30% sul prezzo di listino, con un tetto massimo di 3mila euro. Per accedere agli incentivi è obbligatoria la rottamazione di uno scooter, moto o ciclomotore Euro 0, Euro 1, Euro 2 e il bonus si applica al mezzo della stessa categoria con potenza massima di 11 chilowatt (15 cavalli).

Tag

Ciclomotori elettrici  · Due ruote  · Francia  · Niu  · 

Ti potrebbe interessare

· di Francesca Nadin

La partnership permetterà ai cittadini di Roma e Milano di utilizzare i bus e prenotare un motorino in sharing durante il tragitto in un solo click