Ultimo aggiornamento  19 febbraio 2020 12:18

Le auto dei Simpson, 30 anni dopo.

Linda Capecci ·

Il 17 dicembre 1989 negli Stati Uniti è stata trasmessa la prima puntata dei Simpson: la sitcom animata ideata da Matt Groening che più di qualunque altra ha saputo tracciare uno spaccato satirico della società americana sul piccolo schermo. La famiglia "gialla", notissima anche in Italia, compie 30 anni e non è affatto estranea al mondo delle quattro ruote.

Berline di famiglia

L'indimenticabile berlina rosa per esempio è entrata nell'immaginario comune. E’ una Plymouth Valiant del 1973 quella di Homer Simpson, anche se in realtà tutti i membri della famiglia l'hanno guidata almeno una volta: ovviamente la moglie Marge, ma anche i figli Bart, Lisa e persino la piccolissima Maggie.

L'auto è facilmente riconoscibile: presenta evidenti danni al parafango anteriore sinistro, che il pigro Homer non ha mai riparato, mentre l'antenna della radio è ripiegata su sé stessa. La Valiant incarna perfettamente l'auto dell'americano medio. Venduta in più di un 1 milione di esemplari, è stata prodotta dal 1960 al 1976 da Plymouth, un marchio automobilistico statunitense che apparteneva a Chrysler e che negli anni '70 metteva in commercio berline che rispecchiavano il gusto del design dell'epoca. E' l'auto perfetta per Homer.

La macchina arancione di Marge, con cui spesso si reca a fare la spesa, sembrerebbe invece essere una Chevrolet Chevelle del 1973: anche il marito la guida in alcune occasioni. E’ più spaziosa, per questo la famiglia la utilizza quando va in vacanza.

Truffa al volante

Tra i personaggi secondari a quattro ruote, ricordiamo che Boe – "Moe" nella versione originale – il proprietario del pub frequentato da Homer, ha una Pontiac Bonneville Mk6. Nell'episodio "Imbroglio imbrogliato" per racimolare un po' di soldi, decide di truffare la propria assicurazione. Homer è complice: deve simulare il furto dell'auto, ma viene colto in flagrante e arrestato.

Una parodia dei suv

I più appassionati ricorderanno anche la mitica "Canyonero": una provocatoria parodia dei grandi suv, introdotta nella serie proprio quando la mania delle auto a ruote alte iniziò a imperversare negli Stati Uniti.

Homer la desidera ardentemente, rapito dallo spot televisivo di cui è testimonial Krusty il Clown. Il divertente jingle promozionale recita: "Potete chiamarlo camion con quattro ruote motrici: profuma di bistecca e ha 35 posti. E’ il fuoristrada genuino pubblicizzato da un clown. Canyonero è lungo 12 metri e largo 2 corsie, sono 65 tonnellate di orgoglio americano. Il massimo dei veicoli sportivi. Acceca tutti con i suoi stra-mega-abbaglianti. E’ una macchina schiaccia scoiattoli e ficca-sotto cervi".

Dopo varie peripezie Homer riesce ad acquistare un Canyonero rosso nell'episodio "Marge ingrana la marcia", ma ben presto si rende conto di aver acquistato l'edizione "F", quella per le donne. L'unica differenza, in realtà, è un rossetto al posto dell'accendino ma Homer si vergogna di guidarla, così la cede a Marge. Il suv, che sembra una parodia di una Jeep Wagoneer e somiglia vagamente anche alla Ford Excursion - manda la moglie dai capelli blu in uno stato febbrile e adrenalinico: la casalinga diventa un pericolo della strada. Una lunga serie di disavventure la farà tornare alla sua malandata ma amata station wagon.

Il prototipo di Homer

C'è poi un episodio di The Simpsons “Oh Fratello, dove sei?” interamente dedicato all'industria automotive. A Homer infatti viene chiesto di progettare un'auto per la Casa automobilistica gestita da Herb,  il  fratello appena ritrovato. Realizza così l'auto dei suoi sogni, dall'improbabile design futuristico. Non mancano i riferimenti al lancio della Tucker Torpedo, il concept lanciato nel 1947 e di cui videro la luce solo 51 esemplari.

"Alcune cose sono così sciccose che non passano mai di moda: come le pinne caudali, le cupole a bolla e i tappetini di pelliccia sintetica", afferma Homer, sicuro di sé. Lo stravagante prototipo sviluppato dal "burino medio", come lo definisce il ricco e arrogante fratello, si rivela un flop. In compenso riesce a conquistare il primato di veicolo più brutto della storia. Nel 2013 la Porcubimmer Motors ha convertito una Bmw del 1987 nella replica di questa buffa auto. 

 

Tra le star a quattro ruote della serie che ha scritto la storia dell'animazione per adulti troviamo altri modelli storici: la Ford T, diverse Chevrolet, Volkswagen Beetle e T2, Classe S di Mercedes, DeLorean, Prius e anche un paio di Ferrari. Rosse, però, non gialle.

Tag

Canyonero  · Chrysler  · Fox  · Plymouth  · Pontiac  · The Simpsons  · 

Ti potrebbe interessare