Ultimo aggiornamento  05 aprile 2020 16:08

Piaggio, l'Ape diventa elettrica.

Elisa Malomo ·

Piaggio sceglie l'India (New Delhi) per presentare l'Ape E-city, la versione elettrica del celebre veicolo a tre ruote che lo scorso anno, in occasione dell'EuroApe, ha festeggiato 70 anni di storia.

La mossa (strategica) dell'azienda italiana si allinea con la politica di sostegno alla mobilità elettrica del governo locale: l'India è uno dei paesi con il più alto tasso di inquinamento al mondo. In questo modo il gruppo italiano conferma la propria presenza in un mercato, quello dei veicoli commerciali indiani, stimato in circa 71 milioni di dollari che, secondo gli esperti, potrebbero diventare 700 entro il 2025.

La svolta sostenibile

In India, come nel resto dei Paesi in via di sviluppo, l'Ape ha sempre ottenuto grandi successi, sia per gli utilizzi individuali (trasporto persone), che commerciali: in questo caso il mezzo è spesso adibito a negozio ambulante.

In aggiunta alla motorizzazione elettrica, l'innovazione della nuova versione dell'Ape sta nella tecnologia battery swap che consente al conducente del mezzo di sostituire comodamente la batteria scarica con una carica presso le stazioni di servizio automatizzate.

Pensata in Italia, fatta in India

La Ape E-City viene prodotta a Baramati, nello stato dello Maharashtra, presso lo stabilimento del gruppo Piaggio. Il prezzo di lancio, inoltre, sembrerebbe essere in linea con quello della versione a gas naturale e metano.

Al 30 settembre 2019 il gruppo Piaggio in India ha venduto 142.500 veicoli commerciali, con un fatturato in crescita del 5,6%. La consociata Pvpl si è attestata su una quota complessiva del mercato indiano dei 3 ruote del 23,8% confermando inoltre la leadership nel segmento del trasporto merci (cargo) con una quota di mercato del 42,9%.

Tag

Ape E-City  · India  · Piaggio  · 

Ti potrebbe interessare

· di Linda Capecci

Lo spazio espositivo del marchio italiano a Pontedera entra nella Hall of Fame di TripAdvisor. Certificato di eccellenza e oltre 700.000 visitatori