Ultimo aggiornamento  19 febbraio 2020 10:34

IBM, batterie dal mare.

Luca Gaietta ·

IBM Research sta studiando una nuova tipologia di batteria che non utilizza metalli pesanti e potrebbe sostituire i tradizionali accumulatori agli ioni di litio, anche nelle automobili elettriche, con notevoli vantaggi. Primo fra tutti quello di ridurre l’impatto ambientale dato della estrazione di cobalto e nichel. Oltre alla possibilità di caricare fino all'80% di energia in meno di 5 minuti e una efficienza energetica superiore al 90% rispetto agli accumulatori

Elettrolita liquido con un elevato punto di infiammabilità

La singolare batteria impiega per stoccare l’energia un elemento catodico con materiali estratti dall'acqua di mare insieme a un elettrolita liquido sicuro con un elevato punto di infiammabilità. Per portarne avanti lo sviluppo il colosso americano ha siglato accordi con diverse aziende tra cui Mercedes Research e prevede di sfruttare una intelligenza artificiale con la quale identificare la migliore combinazione di componenti nella realizzazione.

Il vicepresidente di IBM Research, Jeff Welser, detto che l'obiettivo è realizzare un prototipo della batteria entro un anno per avviarla ai test.

Tag

Batterie  · IBM  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

Uno studio dell'Istituto svedese di ricerca ambientale IVL ha evidenziato un importante calo dei gas dannosi per il clima nei processi di fabbricazione degli accumulatori per auto