Ultimo aggiornamento  11 maggio 2021 03:30

Autotorino, primo concessionario d'Italia.

Valerio Antonini ·

Il gruppo Autotorino è il primo concessionario d'Italia: sta per chiudere il 2019 con un fatturato stimato di oltre un miliardo e 200 milioni di euro e la commercializzazione di 51.500 veicoli, di cui 22.400 usati.

Il risultato si spiega almeno in parte anche con l'ampliamento della filiera di negozi generato dalla fusione - divenuta operativa a settembre - con i friulani di Autostar e l'acquisizione di tre filiali Mercedes. 

52 Punti vendita

Autotorino dispone di 52 concessionari in 5 regioni del nord Italia che impiegano quasi 2mila tra dipendenti e collaboratori, formati e aggiornati continuamente da un team di specialisti.

Fra le ragioni che spiegano il successo del gruppo anche l'attenzione al cliente, testimoniata in particolare dalla formula "Soddisfatto o Rimborsato": l'acquirente ha 15 giorni di tempo post-vendita per valutare il veicolo, sia esso nuovo, usato o a chilometri zero. Se non si è pienamente soddisfatti si può cambiare o restituire il mezzo e la somma versata all'acquisto viene - in questo caso - interamente restituita.

Al passo coi tempi

Anche la sostenibilità ambientale è tra gli obiettivi del gruppo: grazie ad Autotorino NoPaper - programma avviato da oltre 2 anni - oggi due clienti su tre firmano digitalmente il contratto d’acquisto, senza dover ricorrere alla carta.

L'iniziativa consente di gestire i documenti con maggiore facilità, rendendo la compravendita più veloce e sicura. La sigla grafometrica digitale, infatti, oltre ad assumere valore legale, identifica l'autore attraverso una serie di parametri incontrovertibili.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Linda Capecci

Il concessionario italiano - che conta 51 filiali, e ha chiuso il 2019 con 51.500 vetture vendute - ha deciso di chiudere tutte le sue concessionarie per l'allarme Coronavirus

· di Paolo Borgognone

Il social network permetterà ai rivenditori di pubblicizzare le proprie offerte nel suo marketplace. Si potranno confrontare i prezzi ma non chiudere la transazione online