Ultimo aggiornamento  26 ottobre 2020 22:02

Suv, vendite senza fine.

Valerio Antonini ·

“Mentre le station wagon sono in via di estinzione, i suv schiacciano chiunque si pari sul loro cammino”, scrive a chiare lettere il New York Times. “Il suv è stato incoronato re della strada”, titola il quotidiano inglese The Telegraph. Il successo dei modelli a ruote alte, specialmente se compatti, è sotto gli occhi di tutti. Basta analizzarne i numeri per capire che non si tratta più solo di una tendenza destinata a rientrare, ma di un vero e proprio boom. 

Uno su tre

Secondo gli analisti di Jato Dynamics, la crescita esponenziale di suv e crossover, sostenuta da prezzi medi più contenuti rispetto al passato, ha portato il segmento a occupare oggi una quota di mercato globale vicina al 30%. Nel 1999 superava appena il 5%. In termini di volumi, le 4 milioni e 800mila unità vendute vent’anni fa sono diventate oltre 30 milioni nel 2019. Oggi il suv numero uno al mondo è la Toyota RAV4.

In Europa - solo nel mese di ottobre - sono stati immessi su strada 484mila nuovi esemplari, addirittura il 40% delle immatricolazioni complessive di auto, una percentuale mai raggiunta prima.

Tedeschi innamorati

Anche in Germania, tradizionalmente amante delle berline premium, la quota si avvicina al 25%. Tra i primi a rendersene conto, sono proprio i costruttori locali. “Almeno un auto su tre in uscita dai nostri concessionari è un suv”, dicono da Mercedes.

Le intenzioni del gruppo Volkswagen - leader di mercato con oltre un milione e 200mila auto a ruote alte vendute nel 2019 - sono ancora più decise: “Entro il 2025, dedicheremo la metà dell’intera produzione ai suv”, ha sottolineato Mark Gilles, portavoce della Casa tedesca negli Stati Uniti. "Se è vero che la Golf, appena rinnovata, è e rimarrà ancora a lungo la nostra best seller - ha aggiunto - il crollo vertiginoso delle richieste di vetture con carrozzeria station wagon, come la Passat, ha spinto il gruppo a offrire una gamma a ruote alte di 26 modelli adeguata alla crescente richiesta. Il successo del T-Cross, basato sulla stessa piattaforma della Polo, anticipa questo orientamento. Negli Stati Uniti, dove le vetture over-size tipo pick up vanno per la maggiore, almeno il 50% delle auto che vendiamo oggi appartengono al segmento suv”.

Modelli "rialzati" che stanno avendo un impatto simile anche sulla concorrenza. I maggiori fattori di guadagno per Bmw, infatti, provengono dalla famiglia delle “X”, che rappresentano circa il 33% delle vendite complessive del marchio. Stesso discorso vale per le “Q” di Audi, che occupano una quota interna alla gamma vicina al 25%.

Via al superlusso

Anche i marchi del super lusso sono stati quasi costretti a seguire questa moda, facendo storcere la bocca a più di qualche appassionato (ma certo attizzando l'interesse di molti altri). Dopo Lamborghini con il suo Urus, anche Ferrari è pronta a far debuttare nel 2021 il nuovissimo Purosangue.      

Andando a osservare la classifica dei modelli più venduti in Europa nel 2019 (stilata da Jato Dynamics), Nissan Qashqai e Renault Captur figurano in top ten. In Italia continua a stupire la richiestissima Dacia Duster, pure a novembre tra le più desiderate seguita (a breve distanza) da Opel Grandland X. Va molto bene anche la Fiat 500X.

I numeri di Fca più Psa

A proposito di Fca, l’accordo con i francesi di Psa - secondo le proiezioni del blog Car Industry Analysis - dovrebbe portare la nuova alleanza a vendere più suv di tutti gli altri, con oltre un milione e mezzo di unità previste nel 2020. Parliamo di almeno il 50% delle immatricolazioni complessive. Uno dei motivi per un matrimonio conveniente, visto che i francesi hanno un'ampia offerta di modelli del segmento (29% della quota interna delle vendite), mentre gli italo-americani portano in dote una presenza già significativa sul mercato a stelle e strisce con Jeep.

Tag

BMW  · FCA  · Jato  · Mercato auto  · SUV  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Nuova generazione: a scelta benzina, diesel o elettrico. Più grande e più tecnologico, consegne da febbraio 2020 con prezzi da 21mila e 38 mila euro

· di Carlo Cimini

La Casa di Ingolstadt svela al Salone di Los Angeles (22 novembre-1 dicembre) la sua prima versione sportiva elettrificata di un modello a ruote alte. A bordo il V8 da 600 cavalli...