Ultimo aggiornamento  18 settembre 2020 20:12

Fca-Uaw, investimenti per 9 miliardi di dollari.

Angelo Berchicci ·

Via libera all’accordo sul nuovo contratto di lavoro collettivo siglato dal gruppo Fca e dalla Uaw (United Automobile Workers), il sindacato americano dei lavoratori dell’industria automobilistica. L’accordo, che porterà 9 miliardi di dollari di investimenti e 7.900 posti di lavoro, è stato approvato con una netta maggioranza dai dipendenti Usa.

Bonus subito e maggiori salari nel 2020

A votare a favore del nuovo contratto, della durata di 4 anni, è stato il 78% degli operai addetti alle catene di montaggio e il 60% dei lavoratori qualificati. Grazie alla ratifica dell’intesa, i dipendenti a tempo indeterminato riceveranno un bonus di 9mila dollari, cifra che scenderà a 3.500 per quelli a tempo determinato. Inoltre, Fca ha assunto l’impegno ad incrementare del 3% i salari nel 2020 e nel 2022, oltre a mettere in atto percorsi di stabilizzazione per i lavoratori a tempo determinato.

Investimento raddoppiato

Si tratta di un accordo fondamentale per Fiat-Chrysler, che ora può accrescere le proprie attività negli Stati Uniti, dove prevede di raddoppiare i 4,5 miliardi annunciati a febbraio 2019. Gli investimenti serviranno a sviluppare due modelli inediti per il brand Jeep e la nuova generazione della Grand Cherokee, oltre ad avviare il processo di elettrificazione della gamma.

La Casa progetta anche di costruire un nuovo stabilimento a Detroit che rispetti i più moderni criteri di eco-sostenibilità e che assorbirà circa 5mila nuove assunzioni.

Fca ha assunto più di tutti in Usa

Negli ultimi 4 anni, Fca ha assunto 6.500 lavoratori rappresentati dalla Uaw - più di ogni altro costruttore - e ha investito oltre 8 miliardi di dollari nelle sue attività negli Usa, superando gli impegni assunti nel precedente contratto collettivo del 2015. 

Tag

America  · Auto Usa  · FCA  · Jeep  · Uaw  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Carlo Tavares, ceo del gruppo francese e della futura società con Fiat Chrysler, ha dichiarato che "il memorandum della fusione sarà siglato quanto prima"