Ultimo aggiornamento  10 luglio 2020 19:33

Gm, nuova vita per Lordstown.

Valerio Antonini ·

General Motors ha ceduto per 20 milioni di dollari la sua fabbrica di Lordstown (Ohio) a una nuova società che ha assunto lo stesso nome dello stabilimento. Per completare l’operazione, la giovane start up Lordstown Motors riceverebbe proprio da Gm un prestito di 40 milioni di dollari (che potrebbero diventare anche 50), il doppio del prezzo per l'acquisto. Soldi utili per sostenere il lancio del pick-up elettrico Endurance, uno dei possibili competitor del Cybertruck di Tesla. A proposito del marchio di Elon Musk, per lo sviluppo del nuovo mezzo la compagnia appena costituita ha assunto Rick Schmidt che ha lavorato proprio presso il costruttore di auto a batteria californiano.

Basta ritardi

Il passaggio di consegne scongiura l'ipotesi di dismissione del complesso industriale, uno dei motivi che ha portato i sindacati Uaw (United Automobile Workers) a indire un duro sciopero durato più di 6 settimane. La protesta aveva come obiettivo quello di tutelare gli operai: a pieno regime la fabbrica ne impiegava 3mila, ridotti a poco più di mille dal 2018. 

L'ira di Trump

Nel mese di marzo, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, contrario alla dismissione del sito, aveva tuonato su Twitter: “Lo stabilimento di Gm in Ohio deve restare aperto. Trovate una soluzione subito, magari con una formula differente o un nuovo proprietario. Si deve agire in fretta per il bene dei lavoratori”.

Appello lanciato come un ordine, ribadito in questi mesi a Mary Barra, ceo di General Motors, che sembra essersi giustificata dando parte delle colpe ai sindacati senza convincere Trump. “Non mi importa di chi siano le responsabilità, inventatevi qualcosa”, ha rincarato la dose il numero uno della Casa Bianca.  

Epicentro per le elettriche

Intanto Lordstown Motors ha già realizzato un sito internet ufficiale dove campeggia una foto dell’Endurance, il cui lancio è previsto tra la fine del prossimo anno e il 2021. Tra le note a margine, i nuovi proprietari della fabbrica spiegano: “Il complesso fungerà da nostra sede centrale, con l’obiettivo di creare un epicentro di veicoli elettrici in Ohio. Questo stabilimento, combinato con la leggendaria capacità delle persone che vi lavorano, è il luogo in cui costruiremo i veicoli del futuro”.

Tag

Endurance  · Gm  · Lordstown  · Uaw  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

Nei 40 giorni di blocco dell'attività per lo sciopero, il costruttore ha prodotto 300mila auto in meno. Ora gli impianti lavorano 7 giorni su 7 per recuperare il ritardo nelle...