Ultimo aggiornamento  18 febbraio 2020 10:23

Aston Martin apre la casa della DBX.

Colin Frisell ·

LONDRA - La DBX, primo suv ad alte prestazioni di Aston Martin Lagonda, ha trovato casa. Il ceo del marchio inglese Andy Palmer ha inaugurato, insieme al premier del Galles Mark Drakeford, il nuovo impianto di St Athan destinato proprio alla realizzazione dell'auto a ruote alte di lusso.

Palmer ha definito l'apertura della fabbrica che darà lavoro - quando funzionerà a pieno regime - a 750 persone, "un passo avanti fondamentale" nella crescita del suo gruppo e anche un "voto di fiducia" verso l'intera economia della Gran Bretagna alle prese, ormai dal 2016, con le incertezze legate alla Brexit, l'addio inglese all'Europa, per ora rinviato al 31 gennaio 2020.

Drakeford ha invece parlato di "giorno che riempie di orgoglio Aston Martin Lagonda, il governo e tutto il Galles. Non vedo l'ora di vedere in strada la prima DBX costruita in questo stabilimento".

Periodo difficile

L'inaugurazione della nuova fabbrica arriva in un momento particolarmente difficile per il marchio di Gaydon che, nei primi sei mesi del 2019, ha riportato perdite per 80 milioni di sterline e ha visto il valore delle proprie azioni scendere di oltre un terzo, passando da 17 a 5 sterline.

Nei giorni scorsi si era sparsa la voce su alcune testate britanniche dell'interesse del miliardario canadese Lawrence Stroll - papà del pilota di F1 Lance - che avrebbe potuto rilevare Aston Martin Lagonda. In occasione della inaugurazione del nuovo impianto Palmer ha smentito che il marchio "sia alla ricerca di nuovi investitori".

Super auto

La DBX verrà costruita su una piattaforma in alluminio che Aston Martin ha realizzato specificatamente per questo modello. A spingerla un motore V8 biturbo di 4.0 litri sviluppato in collaborazione con AMG (che fa parte del gruppo Daimler a sua volta proprietario di alcune azioni del marchio inglese) e che troviamo anche su DB11 e Vantage. L'unità eroga 550 cavalli di potenza a 6.500 giri e 700 netwton metri di coppia. La DBX va da 0 a 100 in 4,5 secondi e raggiunge una velocità massima di 291 chilometri orari.

L'auto - che come abbiamo visto arriverà in consegna a metà del prossimo anno è già ordinabile con un prezzo che parte da 193.500 euro.

Sito storico

Aston Martin Lagonda ha acquistato St Athan nel 2016 dalla Royar Air Force che l'ha utilizzato  come area di addestramento ininterrottamente dal 1938.

Durante la Seconda Guerra Mondiale si calcola che circa 14mila persone siano transitate per il sito che nel dopoguerra è rimasto attivo ed è stato definitvamente chiuso nel 2012.

Tag

Aston Martin  · Galles  · Lagonda  · St Athan  · 

Ti potrebbe interessare

· di Colin Frisell

Secondo la rivista Autocar, il marchio inglese in difficoltà economiche avrebbe cancellato la produzione della sua prima elettrica. Intanto si parla di un interessamento di Geely e...

· di Sergio Benvenuti

Secondo Autocar e RaceFans, l'uomo d'affari canadese Stroll, con un patrimonio di 2 miliardi di sterline, sarebbe intenzionato a comprare la quota di maggioranza del marchio...