Ultimo aggiornamento  30 ottobre 2020 03:11

Monza Eni Circuit si collega in 5G.

Gianluca Pezzi ·

Il Monza Eni Circuit è il primo autodromo 5G d’Europa, dotato quindi di rete super fast. Un altro piccolo grande record per la pista brianzola che, tra l’altro, insieme a Indianapolis è il Gran Premio più antico della Formula 1. Passato, presente e futuro, quindi, per uno dei luoghi in cui la velocità è uno degli aspetti fondamentali.

I piloti connessi in 5G potranno avere una sorta di telemetria a scopo medico, in modo da valutare istantaneamente parametri sulla salute o sullo stress accumulato sulle monoposto nei vari punti del circuito.

Test in rete

Durante il Rally Monza Show si è potuto assistere a un'anteprima di tutto ciò. Nello specifico, la "prova su pista” di una vettura connessa, grazie allo streaming live multiview a 360 gradi reso disponibile dal 5G. Le immagini raccolte da telecamere, action cam e da un drone in volo, sono state trasmesse in alta definizione consentendo allo spettatore di seguire contemporaneamente la competizione da diverse inquadrature, in qualità video 4K.

Non solo, grazie alla tecnologia 5G è ormai reale la possibilità di guidare un’auto in pista da una postazione remota. La piattaforma di controllo raccoglie in tempo reale dati e contenuti multimediali dai diversi sensori della vettura e li trasmette alla sede di controllo avvalendosi della rete ultra veloce per l'invio dei dati video.

5G per la mobilità urbana

Grazie alla 5G Smart City Control Room - nome della postazione appena citata - le nostre città potranno diventare connesse ed essere in grado di interagire con auto e infrastrutture: ad esempio, gestendo il traffico, ridurre l’inquinamento e ottimizzare le risorse attraverso i Traffic Control Center (incidenti, code, situazioni meteo avverse o lavori in corso).

Sempre attraverso il 5G, i droni potranno essere utilizzati per controllare lo stato delle grandi opere, per la prevenzione e mitigazione dei rischi del dissesto idrogeologico e agevolare la manutenzione delle infrastrutture difficilmente accessibili.

Divertimento in pista

Tornando alla passione per la pista, Tim è partner della Game Arena dell’autodromo di Monza per i tornei di eSports in cui sarà possibile sperimentare la bassa latenza e la capacità della rete mobile che consente un elevato numero di connessioni simultanee. Interessante da questo punto di vista la piattaforma TimGames che sostituisce la classica console da gaming. In questo caso è possibile giocare senza scaricare nulla, semplicemente con uno smartphone e un controller.

Per quanto riguarda la copertura sul territorio, in Lombardia, oltre a Milano, Tim ha annunciato l’accensione del 5G a Brescia, mentre già nel 2020 verranno interessate dai piani di attivazione anche Bergamo, Como e Varese.

Tag

5G  · Mobilità  · Monza Eni Circuit  · Tim  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Si conclude una stagione ricca di soddisfazioni per l'autodromo nazionale. Alla riconferma della Formula 1 si sono aggiunti due importanti arrivi: Dtm e Wec

· di Carlo Cimini

La guerra di Trump al colosso cinese, che sulla banda superveloce è numero uno al mondo, può rallentare lo sviluppo della guida autonoma a vantaggio dei concorrenti