Ultimo aggiornamento  20 ottobre 2020 11:16

Più Libri Più Liberi, mobilità in copertina.

Carlo Cimini ·

La mobilità è protagonista alla Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria “Più Libri Più Liberi”, in svolgimento nella Capitale dal 4 all'8 dicembre presso il "Roma Convention Center - La Nuvola". Un contesto in cui auto, moto, biciclette e quant'altro viaggiano a loro agio tra le pagine di diversi volumi tra gli stand degli oltre 520 editori presenti alla manifestazione.

Titoli a quattro o due ruote

"Un lungo viaggio che chiamiamo leggere", sintetizza il poeta belga contemporaneo Guy Goffette. Iniziare la lettura sfogliando la prima pagina e poi un capitolo dopo l'altro, fino al gran finale. Un po' come si fa quando si sale in auto: si studia il percorso (prologo), si affrontano le curve e i rettilinei previsti dall'itinerario (cuore del racconto) e poi si arriva a destinazione (conclusione). Che a volte, a seconda dell'immaginazione del lettore o del guidatore, può trasmettere emozioni contrastanti. Come c'è traccia in alcuni titoli in cui ci siamo imbattuti: “La Mustang rossa” di Elisabetta Villaggio (figlia dell'attore Paolo), La Ruota Edizioni, o il racconto della giornalista Emanuela Crosetti “Come ti scopro l’America - da Saint Louis al Pacifico con i leggendari Lewis e Clark”, edizione Exorma.

Viaggi su due ruote, anche. Esplorare migliaia di chilometri in motorino è un'impresa ma se ne vale la pena la fatica si azzera. “Da Vinci su tre ruote – in scooter alla scoperta del genio” è la proposta letteraria di Alessandro Agostinelli, partito con uno scooter MP3 500 hpe Business della Piaggio da Vinci a Amboise per raccontare luoghi e aspetti della biografia di Leonardo. Un altro scopritore è Riccardo Finelli, autore di un itinerario dalla Liguria alla Calabria, a bordo di un motorino: 195 comuni, 31 provincie e 15 regioni, per 2.300 chilometri. Titolo: “Appenninia, viaggio nella terra di domani”, Neo edizioni.

"L'unico vero viaggio verso la scoperta non consiste nella ricerca di nuovi paesaggi, ma nell'avere nuovi occhi", diceva Marcel Proust. Non si tratta quindi, necessariamente di mettersi in moto e partire, ma di agire poi con una modalità che non ci porta ai risultati attesi. La fantasia e lo stupore dei bambini rappresentano al meglio questo concetto e Michal Lesniewski e Maciej Szymanowicz in "Vroom" - Leg Edizioni - si rivolgono a loro per raccontare la straordinaria avventura dell'automobile nel tempo, in un mondo colorato, tra illustrazioni e storie divertenti.

Manager "trascinatori"

L'automobile è fatta da persone. E anche da top manager, uno dei quali - Elon Musk di Tesla - è oggi il personaggio che fa più discutere. “Musk Mania” di Hans Van Der Loo e Patrick Davidson - Bibliotheka edizioni - suggerisce i cinque principi del successo di Tesla e del suo ceo che, secondo gli autori, è il "Wavemaker" definitivo. Tradotto: un trascinatore. La pensa più o meno così anche Ashley Vance in “Tesla, SpaceX e la sfida” (Hoepli edizioni) divenuto ormai un bestseller con oltre 25mila copie vendute. Sempre Hoepli propone "Tesla", cognome dello scienziato Nikola che ha rivoluzionato lo sviluppo dell’ingegneria elettrica, a cui Musk ha reso omaggio intitolandogli il suo famoso brand di auto a batteria.

È invece una storia di ingegneria meccanica “Volkswagen story” di Georg Meck (Egea editore): la domanda è come un grande gruppo automobilistico abbia potuto mettere a repentaglio la propria sopravvivenza con lo scandalo Dieselgate.

Qualcuno risponderebbe: hai voluto la bicicletta? Allora pedala. Per questo, tra i tanti libri presenti in fiera, consigliamo “Bikeconomy, viaggio nel mondo che pedala” di Gianluca Santilli e Pierangelo Soldavini, Egea edizioni.

Tag

Fiera  · Mobilità  · Più Libri Più Liberi  · Roma  · 

Ti potrebbe interessare

· di Linda Capecci

70 anni fa la prima edizione italiana di "Tenera è la notte". Nei libri di uno degli autori più influenti del XX secolo le quattro ruote sono simbolo di ricchezza e perdizione

· di Carlo Cimini

Al "Roma Convention Center - La Nuvola" è di scena la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria (4/8 dicembre). Un evento in cui anche le quattro ruote sono protagoniste