Ultimo aggiornamento  21 ottobre 2021 13:08

Batterie, cala la CO2.

Luca Gaietta ·

Secondo uno studio dell'Istituto svedese di ricerca ambientale IVL, la produzione di batterie per auto elettriche oggi emette meno gas dannosi per il clima che in passato. Uno dei motivi principali di ciò sarebbe il fatto che gli impianti di produzione sono stati ampliati e data la grande richiesta di accumulatori oggi vengono gestiti a pieno regime e di conseguenza sono più efficienti. Inoltre è sempre più elevato l’impiego di energie rinnovabili nei processi di fabbricazione.

Valori quasi dimezzati

Stando ai calcoli di IVL, la produzione attuale di batterie agli ioni di litio produce al momento in media tra 61 e 106 chilogrammi di CO2 per chilowattora di capacità. In un precedente studio dell’istituto redatto nel 2017 i valori erano ben più alti, compresi tra 150 a 200 chilogrammi.

Occorrono dati più precisi

Nella ricerca, gli autori sottolineano tuttavia che ci sono ancora diverse incertezze nelle emissioni dovute alla costruzione delle batterie e per avere dati più precisi sarebbero necessarie informazioni più dettagliate soprattutto per quanto riguarda i sistemi di lavorazione delle materie prime.

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

Il colosso tecnologico americano sta studiando degli accumulatori, da impiegare anche sulle auto elettriche, che utilzzano materiali estrati dall'acqua anziché cobalto e nichel

· di Paolo Odinzov

La Casa tedesca prevede di spendere oltre 10 miliardi di euro per l'acquisto di batterie da Catl e Samsung Sdi, necessarie a soddisfare la sua strategia d'elettrificazione

· di Luca Gaietta

L'azienda cinese sta sviluppando la tecnologia "cell-to-pack” che diminuisce i processi di assemblaggio degli accumulatori e

incrementa dal 10% al 15% lo stoccaggio di energia