Ultimo aggiornamento  12 dicembre 2019 14:30

Renault, con Nino4 micromobilità per tutti.

Luca Gaietta ·

Renault investe nella micromobilità sostenibile accessibile a tutti. La Casa francese ha stretto una partnership con la start up Nino Robotics, ideatrice di un nuovo tipo di “mobility scooter” adatto anche al trasporto di persone portatrici di disabilità.

Un team di ingegneri

Tramite Mobilize Invest – Società di investimenti dedicata ai progetti a forte impatto sociale nel campo della mobilità – Renault metterà a disposizione ingegneri (esperti di batterie, motorizzazione, connettività, etc.) con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo e la produzione industriale di Nino4: mezzo con un ingombro minimo, dotato anche di una funzione Follow Me per essere di teleguidato a distanza.

Macchine sociali che creano mobilità

“La nostra azienda è stata creata per rispondere alle esigenze di mobilità di tutte le persone che hanno difficoltà a camminare o non camminano affatto. Il concept di Nino4 risponde alla scommessa di suscitare il desiderio di utilizzare un piccolo dispositivo elettrico dal design rivoluzionario che possa essere guidato da chiunque abbia difficoltà di movimento o spostamento, in modo provvisorio o permanente. Dato che il design di Nino Robotics migliora significativamente la stima di se stessi, ha un fortissimo impatto sulle possibilità di socializzazione degli utenti e, di conseguenza, sul loro morale e sulla loro salute. I dispositivi creati da Nino Robotics sono macchine sociali, che creano mobilità, modernità e legami» Ha detto Pierre Bardina, ceo di Nino Robotics.

Tag

disabilità  · Micromobilità elettrica  · Nino Robotics  · NINO4  · Renault  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

Il restyling regala alla francese un abitacolo che suona come una sala da concerto e tecnologie da ammiraglia come i fari a matrice di Led e l’assistente alla guida in colonna

· di Valerio Antonini

Il modello 100% elettrico più venduto in Italia è stato aggiornato e ora copre 395 chilometri a piena carica, il 25% in più del precedente. Prezzi da 25.900 a 27.700 euro

· di Francesco Paternò

Ora più suv che crossover, è tutta nuova, più grande e anche ibrida plug-in, première per il marchio. L’Italia è il suo secondo mercato al mondo