Ultimo aggiornamento  07 dicembre 2019 14:39

Volkspod, il Maggiolino diventa minimoto.

Linda Capecci ·

Brent Walter, blogger statunitense che si definisce “ideatore e costruttore di un sacco di cose”, ha condiviso sui propri canali social le immagini di quelle che ha ribattezzato Volkspod: delle piccole due ruote frutto dell'arte del riciclo, che ha costruito per rendere omaggio al leggendario Beetle Volkswagen.

L'arte del riciclo

Un progetto creativo supportato dalle straordinarie abilità tecniche e manuali dell'americano, che ha utilizzato i parafanghi di alcuni maggiolini per produrre due minuscole, tondeggianti motociclette, dando nuova forma all'auto più famosa di sempre.

Il procedimento di assemblaggio è stato documentato passo dopo passo sulla pagina Instagram di Walter.

In tinta verde chiaro e azzurro cielo, la minimoto nella prima colorazione presenta un motore da 79 centimetri cubici di cilindrata, mentre la seconda è stata potenziata con un motore da 212.

L'omaggio a un mito

Manubrio di bici vintage, parti del telaio originale del Beetle appositamente rielaborate e motori di Casa Volkswagen: ecco i Volkspod, capaci di dare nuova vita allo storico Beetle, il modello più longevo di sempre, rimasto in produzione per 65 anni – senza tenere conto del New Beetle. Un'icona nata 80 anni fa, di cui si è chiusa definitivamente la produzione a Puebla in Messico solo nel luglio di quest'anno. 

Queste piccole e buffe moto sono un inno all'arte del riuso, un altro modo per tramandare la storia di un'auto che è entrata nel mito e che probabilmente non ne uscirà mai.

Tag

minimoto  · Riciclo  · Volkspod  · Volkswagen  · 

Ti potrebbe interessare

· di Linda Capecci

Utilizzando pezzi di vecchie auto, Andy George, il visionario creativo di "How to Make Everything", ha costruito una chitarra elettrica ispirata a quella di "Mad Max: Fury Road"