Ultimo aggiornamento  27 ottobre 2020 02:32

Mustang Mach-E, pony elettrica.

Alessandro Marchetti Tricamo ·

LOS ANGELES - In un hangar dell’aeroporto di Hawthorne a Los Angeles, Ford ha svelato la nuova Mustang Mach-E. Non una “pony” come le altre. La rivoluzione è evidente fuori: le linee sono di un suv medio (lunghezza di 4,7 metri), senza spigoli ma con un design morbido che si rafforza nei fianchi posteriori per non perdere il contatto con la storia del marchio. Così com’è evidente la mutazione dentro: la Mach-E è elettrica, con un enorme pacco batterie posizionato in basso all’interno del pianale. Non è un caso allora che la location scelta per l’anteprima della nuova Mustang confini con la sede della Space X di Elon Musk, l’uomo che con la sua Tesla ha per primo (ri)portato alla ribalta l’auto elettrica. 

"Il mercato è pronto per una sportiva elettrica dal prezzo giusto e accessibile", spiega Jim Hackett ceo di Ford. Che poi, rispondendo a una nostra domanda, aggiunge: "Faremo profitti sulla Mach-E sin dalla prima vettura che uscirà dalla fabbrica".

Una di quattordici

Lo sviluppo della Mach-E ha impiegato circa 3 anni e ora l’auto è ora pronta al debutto sul mercato previsto il 2020: “E’ il nostro lancio più importante degli ultimi anni e in Europa si inserisce nel piano di 14 nuovi modelli elettrificati in arrivo entro la fine del 2020”, ha spiegato Stuart Rowley, presidente di Ford Europe. E sul successo della vettura, Rowley non ha dubbi: “Molti altri marchi hanno modelli a sole batterie, solo noi però possiamo elettrificare un’icona come la Mustang”. L'auto verrà prodotta nello stabilimento messicano di Cuautitlán.

Autonomia standard o estesa

La Mach-E sarà disponibile in due versioni, in funzione della capacità della batteria. La “standard” con 288 celle al litio offre 75,7 chilowattora, una potenza di 190 chilowatt - l’equivalente di 258 cavalli - e 450 chilometri di autonomia (distanza misurata nel ciclo di omologazione Wltp). L’“estesa” ha 376 celle per un totale di 98,8 chilowattora, 285 chilowatt a disposizione (210 cavalli) e 600 chilometri di autonomia. Il fornitore dei sistemi al litio sono i coreani di LG Chem e in Ford possono contare sull’esperienza di 800mila veicoli elettrificati venduti finora: “Siamo stati i primi a proporre batterie al litio su ibride e ibride ricaricabili plug-in”, ricordano i tecnici americani. La trazione può essere posteriore oppure, sviluppata con un secondo motore elettrico posizionato sull’anteriore, integrale. 

Anche GT

Per il top delle prestazioni, a partire dall’estate del 2021, si potrà scegliere la GT che sposta l’asticella a 342 chilowatt di potenza (465 cavalli) e soprattutto offre una coppia subito disponibile di 830 newtonmetri. L’autonomia scende a 500 chilometri ma il divertimento sale: il passaggio da 0 a 100 è in meno di 5 secondi, solo qualche decimo in più di una Porsche 911 GTS. La GT avrà cerchi da 20 pollici e una calandra anteriore chiusa (sulle elettriche non serve assicurare il passaggio d’aria) ma con un disegno che replica la griglia delle tradizionali Mustang.

Via i pulsanti

Per salire a bordo della Mach-E è sufficiente spingere un pulsante touch nel montante e la portiera si apre di circa 40 millimetri in modo automatico: per completare l’operazione c’è a disposizione una piccola maniglia, soluzione che non sembra però, almeno esteticamente, la migliore. All’interno la scena è dominata dal grande display da 15,5 pollici, nel quale Ford ha concentrato tutti i comandi della vettura, lasciando così la plancia priva di pulsanti fisici, eccezion fatta per quello di accensione. Piccolo lo schermo dietro al volante che contiene solo le informazioni essenziali: autonomia, velocità e tipo di “marcia” inserita. Il tunnel centrale è rappresentato da due “vassoi”: il superiore ha una presa usb con il quale abbinare il proprio smartphone. 

Spazio in abbondanza

Salendo a bordo per la prima volta, si nota l’assenza di compromessi in termini di abitabilità: lo spazio a disposizione dei passeggeri posteriori è elevato (grazie ad un passo che va a sfiorare quasi i 3 metri), così come quello per i bagagli con 402 litri che possono arrivare fino a 1.420. l’assenza di motore sull’anteriore ha creato un ulteriore spazio di circa 100 litri sotto il cofano. Le tre modalità di guida - whisper (sospiro), engage (impegnato) e unbridled (scatenato) - modificano anche colori delle luci di bordo, oltre che il sound artificiale creato per l’interno.

Quanto costa

La Mach-E è il primo risultato degli 11 miliardi di dollari che Ford investirà da qui al 2022 per elettrificare la propria gamma. L’auto debutterà nelle concessionarie il prossimo anno ma già da oggi negli Stati Uniti è ordinabile con un anticipo, rimborsabile, di 500 dollari. Il prezzo di partenza, indicativo, in Europa è di circa 45mila euro.

Tag

Los Angeles  · Mach-E  · Mustang  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

La vettura del costruttore americano, basata sul telaio della Corvette C7 Grand Sport, ha raggiunto i 340,86 chilometri orari, una velocità mai toccata fino ad oggi da un'auto a...

· di Alessandro Marchetti Tricamo

La nuova elettrica Ford ha diviso gli appassionati dell'icona americana. Un breve giro sulla pony a batteria per capire chi ha ragione

· di Alessandro Marchetti Tricamo

Il nuovo suv elettrico del marchio americano sarà prodotto nello stabilimento di Cuautitlán. Per ora Trump tace ma in campagna elettorale ...