Ultimo aggiornamento  18 settembre 2021 12:40

Saic, la Cina non basta.

Angelo Berchicci ·

Dall’essere un mercato fondamentale per i costruttori di auto mondiali, la Cina potrebbe diventare anche un’importante fonte di concorrenza per le Case europee, giapponesi e americane. A farlo intendere è il più grande costruttore cinese di auto, la Saic Motor, che ha dichiarato di aspirare a triplicare le proprie vendite al di fuori della propria nazione nei prossimi anni.

Numeri importanti

Lo scorso anno la compagnia con sede a Shanghai (Saic sta per Shanghai Automotive Industry Corporation) ha venduto sette milioni di veicoli a livello globale. Nella sola Cina, il mercato più grande al mondo, il costruttore ha uno share del 25%. Ma ora la Casa mira ad accrescere la propria penetrazione al di fuori dei confini nazionali, anche alla luce della contrazione nelle vendite che il mercato cinese sta vivendo dal 2018.

“Quest’anno le nostre vendite all’estero ammonteranno a circa 350mila vetture, ma vogliamo provare ad arrivare a 500mila per il prossimo anno”, ha dichiarato Yu De, vicepresidente di Saic. “L’obiettivo di medio termine, invece, è raggiungere un milione di unità vendute fuori dalla Cina. Crediamo di riuscirsi entro il 2025”, ha aggiunto il manager.

Un ampio portafoglio di brand

Il principale mercato di Saic è ovviamente quello nazionale. Al di fuori della Cina, il costruttore esporta le proprie vetture in tutto il sud-est asiatico, in India, Indonesia, Australia, Olanda e Gran Bretagna. Oltre a produrre auto con il proprio marchio, Saic è il proprietario di numerosi brand, come MG, storica casa automobilistica inglese acquistata nel 2007.

Fa parte del gruppo anche Roewe, uno dei pochi marchi di lusso cinesi, nato in seguito all’acquisizione da parte di Saic delle tecnologie e degli impianti ex-Rover. Grazie alle joint ventures con il gruppo Volkswagen, con General Motors e con CNH Industrial, il costruttore cinese vende anche veicoli sotto marchi come Buick, Cadillac, Chevrolet, Iveco, Skoda e Volkswagen. 

Tag

Ti potrebbe interessare