Ultimo aggiornamento  12 dicembre 2019 15:01

All'asta la scommessa di Marchionne.

Angelo Berchicci ·

Nel 2007 La 8C Competizione è stata la prima fuoriserie della “nuova era” Alfa Romeo, ovvero quella iniziata nel 1986 con l’acquisto da parte dell’allora gruppo Fiat. Nei primi anni ’90 c’erano già state le SZ e le RZ, ma utilizzavano ancora una meccanica sviluppata quando l’Alfa apparteneva all’Iri. Nella 8C, invece, si ritrova tutto il meglio della famiglia allargata: motore e telaio sono infatti realizzati con il contributo determinante di Ferrari e Maserati.

Se già nelle “normali” 8C è possibile trovare molteplici richiami al legame tra il gruppo Fiat e l’Alfa Romeo, l’esemplare che sarà battuto all’asta di Wannenes del 23 novembre, durante la prossima edizione di Milano AutoClassica (22-24 novembre), ci restituisce in maniera diretta il ricordo dell’ex amministratore delegato di Fca, Sergio Marchionne. Difatti, se oggi possiamo ammirare questa 8C in un’inedita colorazione blu scuro metallizzato, lo si deve a una scommessa – persa – dell’ex ceo.

La scommessa

L’auto è acquistata da uno dei più cari amici di Marchionne, che esprime il desiderio di poter scegliere una colorazione diversa da quelle previste a listino (Rosso, Nero e Giallo). Proprio nello stesso periodo, Marchionne stava trattando con General Motors per l’acquisizione di Opel.

Siamo a metà del 2009, immediatamente dopo l’accordo con Chrysler (ma prima della fusione) e Marchionne si rende conto che Fiat è ancora troppo piccola. Tra i due amici scatta una scommessa: se Marchionne fosse riuscito ad acquisire Opel, l’ignoto proprietario della 8C si sarebbe limitato a scegliere il colore della sua vettura tra quelli standard, in caso contrario avrebbe potuto optare per qualsiasi altra tonalità a suo piacimento.

Colorazione inconfondibile

Così fu, Marchionne non riuscì a vincere le resistenze di General Motors e nel dicembre del 2010, presso il circuito di Balocco, fu consegnato al suo proprietario l’unico esemplare di Alfa Romeo 8C in Blu Notturno, una colorazione che fa parte della gamma Maserati.

L’esemplare che andrà all’asta il 23 novembre (lotto 29, base 240.000 – 400.000 euro) è il numero 176 di 500 vetture prodotte. Non è tuttavia l’unica 8C di colore blu. Al mondo infatti ne esistono altre due, di cui una di tonalità leggermente diversa (Blu Oceano) appartiene al presidente di Fca John Elkann.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Al via l'ottavo Salone internazionale dedicato alle vetture d'epoca. Fino al 25 novembre alla fiera di Rho centinaia di espositori da tutto il mondo