Ultimo aggiornamento  12 dicembre 2019 14:31

Reggio Emilia e le fermate che "respirano".

Linda Capecci ·

Agenzia mobilità di Reggio Emilia in collaborazione con Urban Design, che opera nel settore marketing e comunicazione, presenta un progetto unico e innovativo per la città: dieci pensiline alle fermate dei bus dotate di pannelli realizzati con TheBreath, un tessuto multistrato sviluppato per ridurre l’inquinamento atmosferico, realizzato dalla società milanese Anemotech, con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’aria.

Come funzionano

Lo speciale tessuto, delle dimensioni di 125x135 centimetri, sarà posizionato al centro delle vetrate delle cabine della provincia emiliana: è caratterizzato da una struttura in grado di assorbire, trattenere e disgregare le molecole inquinanti presenti nell’aria.

La trama è composta da due strati esterni in materiale traspirante che consentono il passaggio in entrata e in uscita dell’aria. All'interno della struttura c’è invece una fibra carbonica capace di trattenere sostanze nocive - Pm 10, Pm 2,5 e Pm 1,0, oltre ai Voc (Composti organici volatili), ossidi d’azoto, anidride carbonica e ossidi di zolfo - per poi rimettere in giro l’aria purificata senza dover ricorrere a fonti energetiche aggiuntive.

Dove saranno 

Il progetto prevede l'installazione del pannello su 10 pensiline alle porte del centro storico; le strutture selezionate si trovano nelle zone più trafficate (Porta S. Croce, Viale Dei Mille, Viale Timavo, Porta S. Pietro, Viale Piave). Agenzia Mobilità di Reggio Emilia vuole favorire l'ecosostenibilità ma anche ottimizzare l'accessibilità al trasporto pubblico, per questo ha attivato un programma di rinnovo e nuove installazioni delle infrastrutture al servizio del trasporto pubblico locale su tutto il territorio provinciale.

“Ci siamo posti l'obiettivo di conciliare le strutture preesistenti con tecnologie che contribuiscano a migliorare la qualità dell’aria - ha dichiarato Michele Vernaci, amministratore unico di Agenzia Mobilità di Reggio Emilia - una soluzione energy free proiettata verso il futuro, in linea con le attuali politiche sociali ed energetiche”.

Tag

Anemotech  · Inquinamento  · Reggio Emilia  · TheBreath  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

La città si dota di 41 chilometri di fibra ad alta velocità: un'autostrada digitale che consente di accedere a tutti i servizi pubblici, mobilità inclusa, con un solo click