Ultimo aggiornamento  12 dicembre 2019 14:34

Nissan: esoscheletri in fabbrica.

Linda Capecci ·

Nissan vuole integrare le sue linee di produzione di Zona Franca, l'area industriale a sud di Barcellona – con un sistema di esoscheletri che contribuirà a ridurre lo sforzo degli operai del 60%, limitando gli infortuni sul lavoro.

La Casa giapponese sta portando a termine la fase di collaudo che si è aperta nel 2018 con dei test completi nel contesto della produzione vera e propria, su 14 dipendenti degli stabilimenti spagnoli.

Supporto del futuro

Sono stati sviluppati e provati cinque modelli diversi di esoscheletri, studiati per sostenere gambe, spalle e schiena: grazie al feedback degli operai, Nissan è riuscita a individuare i due che riescono a coniugare migliori prestazioni e leggerezza. Tra maggio e luglio 2019 i modelli prescelti sono stati sottoposti a test più approfonditi. 

I dispositivi hanno un peso variabile tra 1,5 e 3 chilogrammi e assicurano un supporto ottimale al personale che svolge per gran parte il turno con le braccia alzate.

L’Instituto Catalán de Seguridad y Salud Laboral (ICSSL) del governo della Catalogna, ha esaminato i collaudi eseguiti nelle prime due fasi. Il progetto, che si concluderà a fine 2019, prevede la progressiva integrazione degli esoscheletri nelle linee di produzione di Zona Franca e degli altri stabilimenti.

Partner ufficiale dell’iniziativa è il Clúster de la Indústria d’Automoció de Catalunya (CIAC), supportato dall’Eurecat Technology Centre e dall’Universitat Politècnica de Catalunya (UPC).

Migliori condizioni lavorative

“Crediamo che l'innovazione debba trasformare non solo il modo di guidare delle persone, ma anche di vivere – ha dichiarato Lluís Sellarès, Production Engineering Manager dello stabilimento di assemblaggio Nissan Motor Iberica a Zona Franca - le nostre tecnologie sono sinonimo di qualità ed è giusto che siano impiegate anche per migliorare le condizioni lavorative dei dipendenti. Siamo orgogliosi di far parte di un progetto storico per il settore dell'automotive, e speriamo che questo intervento rappresenti un trampolino di lancio per mettere a punto il supporto ergonomico degli addetti alla produzione in tutti gli stabilimenti”.

Tag

esoscheletri  · Infortuni sul lavoro  · Lavoro  · Nissan  · Spagna  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

La Casa spagnola ha avviato nello stabilimento di Martorel un servizio aereo per la consegna delle componenti con mezzi radiocontrollati che si ricaricano da fonti rinnovabili