Ultimo aggiornamento  10 luglio 2020 19:35

Cina, l'anello debole.

Luca Bevagna ·

L'eventuale fusione tra FCA e PSA avrebbe come punto debole il mercato asiatico e in particolare la Cina. A dirlo sono i numeri: i francesi nei primi 9 mesi dell'anno hanno venduto in Cina solo 93.543 unità, con un calo di oltre il 56% rispetto alle 211.990 unità dello stesso periodo dello scorso anno. Volumi ridotti al minimo e oggi poco determinanti se paragonati ai quasi 2,6 milioni di veicoli venduti globalmente. La perdita registrata nel primo semestre in Cina da parte di PSA è di oltre 302 milioni di euro. Carlos Tavares ha da sempre però promesso di mantenere la presenza del gruppo sul mercato e inviato nei mesi scorsi sul campo l'italiano Massimo Roserba a capo delle operazioni della joint venture Dongfeng PSA. C'è da ricordare che proprio i cinesi di Dongfeng hanno il 19,5% delle azioni del gruppo francese.

I numeri di FCA

Cambia ben poco per FCA. Nel primo semestre - gli ultimi dati aggiornati nel momento in cui scriviamo - le vendite nella regione asiatica (praticamente coincidenti con quelli cinesi) sono state di 74mila unità, volumi ridotti al minimo rispetto alle quasi 2,2 milioni globali. Il calo è superiore al 30%. L'unico marchio che mostra una forza commerciale è Jeep, grazie anche alla Wrangler. Non è però sufficiente. La partnership con Guangzhou Automobile Group (GAC Group) per la produzione locale di veicoli Fca destinati al mercato locale, attiva dal 2010, non è mai decollata e lo stesso Sergio Marchionne aveva espresso più volte l'inadeguatezza dell'alleanza nel mercato.

L'unione di due debolezze

In Cina l'eventuale fusione tra FCA e PSA porterebbe dunque all'unione di due debolezze sul mercato più importante al mondo. Non è difficile ipotizzare dunque che proprio il tema asiatico sia uno dei primi dossier che arriverà sul tavolo del management dei due gruppi. Una sfida non facile ma che può essere ancora vinta, anche grazie al traino di Jeep e soprattutto dei marchi premium di FCA - Alfa Romeo e Maserati - che, nonostante una gamma ridotta al minimo, in Cina hanno ancora un forte appeal emozionale sui clienti.

Tag

Cina  · FCA  · PSA  · 

Ti potrebbe interessare