Ultimo aggiornamento  14 dicembre 2019 19:06

PSA: le elettriche minacciano i profitti.

Luca Gaietta ·

“La diffusione nel mercato delle auto a batteria rappresenta un pericolo per l'industria automobilistica”. L’affermazione, un po’ a sorpresa, arriva dal capo dei veicoli a zero emissioni di PSA Helen Lees.

Secondo la manager del Gruppo francese, “se da una parte le vetture elettriche porteranno diversi benefici soprattutto all’ambiente, dall’altra avranno lo lo svantaggio di far precipitare i ricavi post-vendita a causa - ironia della sorte - proprio della loro semplicità nella costruzione. I motori alimentati a corrente sono composti da meno di 50 parti rispetto alle circa 250 componenti di base necessarie in un propulsore termico convenzionale”.

Poca manutenzione

La necessità di andare in officina per un veicolo elettrico sarà dunque assai limitata. L'attuale piano di leasing della Peugeot e-208 prevede ad esempio una manutenzione per la vettura ridotta di terzo rispetto a quella della versione a benzina.

Diversificare le competenze

“Proprio per questo motivo - dice Lees - PSA ha scelto di diversificare le sue competenze in settori come la mobilità condivisa, offrendo servizi come quello di car sharing Free2Move cui seguiranno presto altre proposte che andranno nella stessa direzione, estese in molte delle principali città europee”.

Tag

Auto elettriche  · PSA  · 

Ti potrebbe interessare

· di Francesco Paternò

Via alla nuova generazione a batteria, benzina e diesel: “Marchio già pronto a rispettare nel 2020 i limiti delle emissioni in Europa”