Ultimo aggiornamento  25 settembre 2020 15:43

Smart rinnova la gamma.

Monica Secondino ·

MILANO - Lanciata nel 1998, Smart, acronimo di Swatch-Mercedes Art, è stata fin da subito il paradigma di una nuova mobilità urbana. Oggi diventa il simbolo di un cambiamento per tutto il gruppo della “Stella” e rappresenta il passaggio a una nuova era: quella completamente elettrica. Dal 2020 tutta la gamma Smart, che continuerà a essere composta dalla Fortwo, dalla Forfour e dalla cabrio, sarà disponibile solo con motore elettrico.

Cambia dentro e fuori

Smart Fortwo EQ e Forfour EQ manterranno le stesse dimensioni delle attuali e arriveranno a gennaio con l’Edition One. Il restyling degli esterni passa dall’addio al logo Smart sul cofano, sostituito dalla scritta “smart”, al nuovo design della griglia anteriore che, nella quattro posti si allarga verso il basso formando una “A” mentre nella Fortwo ha la classica forma a “V”. Nuovi anche i fari full-LED sia anteriori che posteriori, con questi ultimi che hanno un design a rombo composto da centinaia di piccoli led.

La Fortwo Edition One avrà il colore Asphalt grey,i profili delle prese d’aria rossi, grafiche personalizzate e cerchi in lega Brabus monoblock XI da 16 pollici. Dentro, la plancia ha un nuovo design e il nuovo display da 8 pollici sostituirà l’attuale da 7, a partire dal secondo trimestre 2020, e sarà compatibile con Android Auto e Apple CarPlay. Gli spazi sono stati ottimizzati, con il porta cellulare inclinato nel tunnel centrale e la possibilità di appoggiare un secondo cellulare sopra il vano porta bottiglie.

Sotto il cofano rimane la stessa

Quello che non cambia rispetto alla vecchia elettrica è la batteria da 17,6 kWh: ricaricabile con la presa domestica da 2,2 kW, dal 10 all’80% in 6 ore e da una colonnina da 22 kW in 40 minuti, garantisce fino a 159 chilometri di autonomia. Il motore elettrico eroga 82 cavalli e consente una velocità massima di 130 chilometri all'ora. Da 0-60 in 4,9 secondi, più scattante di una Brabus. Nel prezzo è inclusa la Wallbox di EnelX ma, se il cliente non potrà installarla, riceverà una card del controvalore di 500 euro per ricaricare in qualunque colonnina pubblica. Completa il quadro l’app Smart EQ control da cui si potrà accedere da remoto per consultare diverse informazioni e funzioni. Mentre con l’app “Ready to Park” e “Ready to Charge” si potranno trovare parcheggi e colonnine convenzionate con una rete di autorimesse a Napoli, Roma, Firenze, Genova e Milano, oltre a tutti i punti pubblici in Italia per la ricarica, che potranno essere prenotati online. Per chi invece ancora non si sa regolare benissimo con la batteria c’è anche E-Gap: servizio di ricarica on demand operativo 24 ore che funziona come un pronto intervento ricarica, attivo per il momento a Roma e a Milano.

La gamma italiana 

Quattro gli allestimenti disponibili in Italia: Pure, che sostituisce la vecchia Youngster e aggiunge il pacchetto comfort che permette di regolare in altezza sedile e volante; Passion, che, tra le altre cose, avrà di serie i sensori di parcheggio e lo schermo da 8 pollici; Pulse che rappresenterà l’entry level con l’immagine più sportiva grazie alla pedaliera in acciaio e i cerchi in lega bicolore da 16 pollici; Prime, che tra le altre cose avrà i fari full-LED di serie. Per ogni versione è possibile scegliere uno dei tre pacchetti di equipaggiamenti disponibili: Advanced, Premium o Exclusive. I prezzi saranno comunicati nella seconda parte di novembre e dovrebbero essere in linea con il modello attuale.

Tag

Smart EQ  · Smart EQ fourfour  · 

Ti potrebbe interessare

· di Linda Capecci

Debutto al Salone di Francoforte (12/22 settembre) per la rinnovata gamma di fortwo e forfour ormai solo a batteria. Nuova estetica e ancora più tecnologia