Ultimo aggiornamento  05 dicembre 2019 18:32

Fernando Alonso: dalla Formula 1 alla Dakar.

Linda Capecci ·

Due volte campione del mondo di Formula 1, vincitore delle 24 ore di Daytona (in due occasioni) e Le Mans. Detentore del titolo iridato nel campionato Fia Endurance. Il palmarès di Fernando Alonso è tra i più ricchi tra i piloti in attività. Eppure il 38enne di Oviedo non è ancora sazio. E adesso è pronto per una nuova sfida.

Lo spagnolo parteciperà con il team Toyota Gazoo Racing alla edizione 2020 della Parigi-Dakar che quest'anno si disputerà per la prima volta in Arabia Saudita. La gara scatterà il 5 gennaio a Jeddah, per poi raggiungere la capitale Riyadh. Quindi attraverserà il Rub’ al Khali, detto anche “il quarto vuoto”, il deserto di sabbia più grande del mondo, prima di raggiungere il traguardo, il 17 gennaio, ad Al-Qiddiya.

Gli equipaggi

Toyota Gazoo Racing - che partecipa dal 2012 - sarà rappresentata da quattro coppie: Nasser Al-Attiyah e  Mathieu Baumel, detentori del titolo; Giniel de Villiers e Alex Haro; Bernhard Ten Brinke e Tom Colsoul.

Ma il pezzo forte della partecipazione della scuderia è, appunto, l'equipaggio composto da Fernando Alonso e dal navigatore spagnolo Marc Coma, sei Mondiali FIM Cross Country e cinque vittorie alla Dakar nella categoria Bike alle spalle. Dall’agosto scorso la coppia iberica si sta preparando con test su alcuni dei tracciati più estremi di tutto il mondo, in Europa, Africa e Medio Oriente. Entrambi sono alla prima esperienza alla Dakar.

Tutti a bordo

I quattro equipaggi saliranno a bordo dell’ultima versione del potente Toyota Hilux, progettato e costruito in Sudafrica, che è riuscito a conquistare il secondo e il terzo posto al debutto nel 2018 per poi vincere la gara l’anno successivo. L'Hilux monta sospensioni indipendenti, trazione integrale e un motore centrale aspirato V8 da cinque litri collocato subito dietro le ruote anteriori.

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Svelati i dettagli della prima edizione in Arabia Saudita del rally raid. Si parte il 5 gennaio con arrivo previsto per il 17, dopo 8mila chilometri tra le dune. 351 gli equipaggi...