Ultimo aggiornamento  12 dicembre 2019 15:25

Padova, musei in mostra.

Elisa Malomo ·

Al Salone “Auto e Moto d'Epoca” di Padova (24-27 ottobre), accanto alle oltre 5mila vetture delle principali case automobilistiche in esposizione e vendita, il Mauto (Museo dell'Automobile di Torino) e il Museo Nicolis di Villafranca espongono tre modelli che hanno fatto la storia: il primo porta l'Itala 35/45 hp e la Fiat 18-24 hp, mentre il secondo ripropone l'Avions Voisin “C1” del 1921 esposta anche lo scorso anno.

Fra tradizione e innovazione

Il Museo dell'Automobile di Torino, che conta una collezione completa di 200 vetture originali di 80 marchi diversi provenienti da tutto il mondo, mette in mostra a Padova due autentiche icone. L'Itala 35/45 hp, prodotta dall'omonima casa torinese, nel 1907 divenne celebre per aver ottenuto il primo posto al raid Pechino-Parigi, portando a termine un percorso di 16mila chilometri in 60 giorni. La Fiat 18/24 hp del 1908 venne donata al museo da Carlo Biscaretti di Ruffia, storico progettista italiano nonché fondatore del museo piemontese.

Il museo Nicolis di Villafranca, invece, anche quest'anno porta sotto i riflettori del Salone l'Avions Voisin “C1” del 1921. L'auto è stata creata dall'aviatore francese Gabriel Voisin passato alla storia per una serie di innovazioni rivoluzionarie applicate alle automobili dell'epoca e ispirate al mondo dell'aviazione, fra cui le ampie superfici vetrate, il faro della retromarcia e il cambio elettromagnetico Cotal.

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Il museo dell'automobile di Torino inaugura un nuovo spazio espositivo dedicato a Carlo Biscaretti di Ruffia suo ideatore e artista. Esposti 33 disegni e una Fiat del 1899

· di Redazione

Nella quarta edizione di Poltu Quatu Classic, la Fiat 1100 E Vistotal della collezione di Villafranca vince il “Best of Class” e il "Trofeo Registro Fiat Italiano”