Ultimo aggiornamento  12 novembre 2019 17:07

Nuova Toyota Yaris, piccola grande ibrida.

Francesco Paternò ·

AMSTERDAM – La nuova Toyota Yaris fa capolino dopo il primo lancio del 1999, pronta per essere commercializzata in Europa a partire dall’estate del 2020 dopo oltre 4 milioni di unità vendute di cui circa mezzo milione ibride. Due i punti di forza della nuova Yaris: il sistema benzina-elettrico rinnovato e le dimensioni del corpo vettura invariate, cioè sotto quei quattro metri di lunghezza (mentre le rivali vanno oltre) che in città significano praticità e maneggevolezza. A fianco all'ibrida resteranno in listino i due modelli con motori benzina 1.000 e 1.500 (il secondo non in Italia).

80% del venduto è ibrido

La Toyota Yaris è diventata un fenomeno di mercato grazie anche al sistema dei due motori che dal 2012 ne hanno fatto un modello unico. In Italia, l’80% del venduto è ibrido, il 20% è a benzina, il diesel è sparito da tempo, mentre il prezzo della prima è ormai competitivo. Ma è presto per parlare di quello della nuova generazione: “Tutte le soluzioni che riducono l’impatto ambientale avranno un ruolo – ci dice Mauro Caruccio, amministratore delegato di Toyota Italia – ma l’importante è l’accessibilità, cioè il prezzo. E noi con Yaris ibrida ci siamo riusciti”. In sette anni, da noi ne sono state vendute quasi 114.000 unità.

115 cavalli e più leggera

Il nuovo modello, in via di omologazione, dispone sempre di un 1.5 a benzina - ma ora è un tre cilindri - accoppiato a una unità elettrica rifornita da una batteria per la prima volta agli ioni di litio. Il cambio è a variazione continua evoluto, e-Cvt. Il peso complessivo dell’auto dovrebbe scendere soltanto di una ventina di chili, grazie soprattutto a una batteria più leggera del “27% rispetto a quella precedente”, e avere una potenza totale superiore del “15% e un incremento di oltre il 20% in termini di efficienza”. Da tradurre dunque in 115 cavalli complessivi rispetto ai 100 del modello commercializzato e in consumi ancora più ridotti.

Secondo Matthew Harrison, vice presidente di Toyota Europe, in città la nuova Yaris “sarà in grado di andare per l’80% del tempo in modalità elettrica rispetto al 60% della vecchia generazione”. Un record, cui aggiungere la caratteristica del sistema full hybrid che ricarica la batteria da solo, senza bisogno di una presa di corrente.

3,94 metri di lunghezza

La Yaris ha una lunghezza di 3,94 metri e un passo più lungo di 5 centimetri a vantaggio di chi siede dietro. Il corpo vettura è più basso di 4 centimetri, così come il piano seduta di 3,6 grazie all’utilizzo della nuova piattaforma denominata GA-B che ha il baricentro più giù di 1,5 centimetri, favorendo sia un’architettura diversa dell’abitacolo che una migliore guidabilità. L’auto di segmento B è stata disegnata in Giappone – piace il posteriore originale, meno il montante un po’ massiccio, moderna la plancia - e avrà per la prima volta lo stesso nome in tutto il mondo.

Tag

Ibrida  · Novità  · Toyota  · Toyota Yaris  · 

Ti potrebbe interessare