Ultimo aggiornamento  19 novembre 2019 21:22

Il gruppo Volkswagen va in Turchia.

Giovanni Barbero ·

Il gruppo Volkswagen costruirà la prossima generazione della Passat e della Škoda Superb - berline e wagon di segmento D - in un nuovo stabilimento a Manisa, in Turchia. La notizia è stata riportata da Automotive News Europe che avrebbe visionato un documento interno al gruppo contenente i piani regionali. L’inizio della produzione è previsto per il 2022. Il nuovo impianto procurerà lavoro a circa 5mila persone, fornitori compresi, e avrà una capacità produttiva annua massima di 300mila pezzi, suddivisi tra i due modelli.

La fabbrica funzionerà come centro di esportazione dei veicoli per Europa dell'est, Russia e Medio Oriente. Lo spostamento in Turchia permetterà a Volkswagen di liberare l’impianto tedesco di Emden dove viene prodotta la Passat e nel quale dal 2022 saranno costruite solo vetture elettriche. Lo produzione della Škoda Superb servirà anche a potenziarne la diffusione per soddisfare la crescente richiesta.

Volkswagen non è da sola

Prima di scegliere la Turchia, Volkswagen avrebbe valutato anche siti in Bulgaria, Serbia, Romania e Nord Africa. Secondo gli analisti il Paese a cavallo tra Europa e Asia avrebbe lavoratori specializzati e un numero di auto pro capite basso, pari a 150 vetture per mille abitanti. Un mercato che potrebbe espandersi. 

Il gruppo tedesco non è il solo ad avere stabilimenti in Turchia. Tra gli altri ci sono anche Fiat Chrysler (a Tofas si producono Tipo, Doblò e Qubo), Renault, Ford, Toyota, Hyundai e Honda.

Tag

Skoda Superb  · Turchia  · Volkswagen Passat  · 

Ti potrebbe interessare

· di Angelo Berchicci

Il gruppo tedesco sospende i piani per la costruzione di uno stabilimento vicino Smirne. Preoccupano l'incertezza causata dalla situazione internazionale e il rischio di sanzioni

· di Alessandro Marchetti Tricamo

Al lancio della ID.3 il numero uno del gruppo tedesco parla da leader dei Grünen: fuori dal carbone, più rinnovabili e tasse sulla CO2