Ultimo aggiornamento  19 ottobre 2019 11:26

CIRT, Stephane Consani è campione.

Daniele De Bonis ·

Stephane Consani e Thibault De La Haye vincono Il Nido dell’Aquila e si aggiudicano il successo nel Campionato Italiano Rally Terra 2019. A Nocera Umbra, il team mette in fila la quarta vittoria su altrettanti round della massima serie tricolore sul fondo sterrato e si porta a casa il titolo con una gara d’anticipo al volante della Skoda Fabia R5 dell’Erreffe Rally Team gommata Pirelli.

Imbattibile

Consani ha indirizzato la corsa umbra sin dallo start, nonostante gli attacchi degli altri big, tra cui Paolo Andreucci che, affiancato da Rudy Briani su Peugeot 208 T16 R5 di MM Motorsport gommata Pirelli, chiude secondo. Completa il podio Umberto Scandola insieme a Guido D’Amore sulla Hyundai i20 NG R5 di Hyundai Rally Team Italia con pneumatici Michelin.

Consani è il primo straniero a vincere il Terra, il secondo a centrare una campionato italiano rally dopo il connazionale Eric Comas su Lancia Stratos nel CIR Auto Storiche 2015: "Sono molto contento. Ci abbiamo creduto sin da subito. Un successo da condividere con Thibault e la squadra, semplicemente perfetti. Mi hanno messo sempre in condizione di dare il massimo. Il punto più alto è arrivato forse al Rally Italia Sardegna, lì abbiamo capito che avevamo davvero le carte in regola per puntare al titolo.”

Ultima gara del CIRT in programma a fine novembre: a Montalcino il Tuscan Rewind, gara a coefficiente 1,5 che chiuderà la stagione e assegnerà le ultime Coppe ACI Sport di Classe rimaste in palio. 

Ti potrebbe interessare

· di Daniele De Bonis

L’equipaggio francese sulla Skoda Fabia R5 domina la gara d’apertura del tricolore terradavanti a Marchioro-Marchetti (Fabia R5)e Andreucci-Briani (Peugeot 208 T16 R5)