Ultimo aggiornamento  14 novembre 2019 15:33

Canoo, l'auto che non compri.

Linda Capecci ·

La start up di auto elettriche Canoo - precedentemente nota come EVelozcity  - in meno di 19 mesi dal suo debutto ha conquistato un importante traguardo progettando e sviluppando il suo primo modello. La nuova vettura della casa statunitense si chiama proprio Canoo: sembra un minivan venuto dal futuro e non sarà acquistabile ma disponibile - a partire dal 2021 - solo attraverso un servizio di abbonamento.

Senza vincoli

La mobilità è in continua evoluzione e nonostante questo i consumatori sono ancora costretti a immatricolare il loro veicolo, affrontare costi di assicurazione, manutenzione e riparazioni, oltre che una svalutazione appena uscito dal concessionario. La società statunitense ritiene che ci sia un’alternativa: vuole liberare i propri clienti dall'onere dell’auto di proprietà offrendo un noleggio senza vincoli per un contributo fisso mensile. Così, Canoo non potrà essere – di proprietà - di nessuno.

Minimalismo fantascientifico

Non è necessario che i veicoli elettrici assomiglino alle auto tradizionali: questo ad esempio sembra uscito da un episodio di Black Mirror (una celebre serie tv britannica). Il suo design minimale ispirato all’architettura Bauhaus sfida la tradizionale estetica dell’automobile e sfrutta appieno le funzionalità dei mezzi a batteria in modo da offrire molto più spazio interno: “un loft urbano su ruote” così è stato definito dalla società.

Alta tecnologia e autonomia

L’e-car presenta un avanzato sistema di assistenza alla guida che si avvale di sette telecamere, cinque unità radar e 12 sensori a ultrasuoni; probabilmente sarà inclusa un’ulteriore telecamera rivolta verso il conducente per assicurarsi che presti attenzione alla strada.

Canoo ha un’autonomia di 300 chilometri e la batteria riesce a raggiungere l’80% in 30 minuti di ricarica.

Tag

Auto elettriche  · Canoo  · Start up  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

La start up di auto elettriche si rinnova anche nella denominazione. Previsti quattro modelli a batteria a partire dal 2021. Nuove assunzioni eccellenti