Ultimo aggiornamento  19 ottobre 2019 12:30

Mercedes Vision Simplex, tra passato e futuro.

Linda Capecci ·

In occasione del Design Essentials 2019 Mercedes-Benz Design ha presentato il concept "Vision Simplex", un roadster dal design retrò che celebra la storia e il futuro del marchio tedesco e simboleggia il passaggio a una nuova era dell’automobile fatta di innovazione e tecnologia.

Un omaggio

Vista da lontano sembra una vettura dei primi del Novecento, è un omaggio alla Mercedes 35PS, presentata alla Race Week di Nizza nella primavera del 1901 da Emil Jellinek, quella che la Casa Daimler ha definito “la prima auto moderna”.

Caratteristiche

Vision Simplex è dotata di una griglia con cornice color oro rosa che rievoca i vecchi radiatori in bronzo ma nella sezione centrale troviamo un display digitale 3D che mostra il logo del marchio e altre animazioni con lo scopo di fornire informazioni sullo stato dell’auto.

Il cofano pronunciato e in tinta bianca mette in risalto il frontale: non c’è parabrezza, l’abitacolo a due posti,  è completamente aperto, proprio come una carrozza. Gli interni sono estremamente minimalisti, con rifiniture in legno e pelle: un tributo alla storia del design di Mercedes, con tanto di volante vintage e orologio analogico montato sulla plancia.

Le voci

Si presume che l'auto sia spinta da quattro motori elettrici, uno per ruota, ma la Casa tedesca si è limitata a dichiarare che Vision Simplex - che per il momento è solo un prototipo statico - dispone di un sistema di trasmissione alternativo

Tag

Daimler  · Design Essentials 2019  · Mercedes  · Prototipo  · Vision Simplex  ·