Ultimo aggiornamento  22 ottobre 2019 06:47

Hertz: formula weekend sbarca a Roma.

Marina Fanara ·

Potrebbe essere considerata un'altra formula di mobilità condivisa quella offerta da Hertz che, dopo Milano, Torino e Bologna, lancia anche a Roma il noleggio in formato fine settimana.

Si chiama My Hertz weekend e permette "massima flessibilità", dicono in azienda: basta un abbonamento mensile e l'auto prescelta può essere affittata dalle 14 del giovedì alle 18 della domenica (l'orario è libero) con riconsegna entro le 12 del lunedì successivo, senza bisogno di riprenotarla ogni volta.

Prezzi da 195 euro al mese

Il prezzo è forfettario, a prescindere da quando si intende iniziare il noleggio (giovedì, venerdì o sabato non fa differenza) si paga la stessa tariffa.

Il costo parte da un minimo di 195 euro al mese e varia in base alla categoria di vettura prescelta: piccola, media o grande. Il chilometraggio è illimitato ed è possibile far guidare una seconda persona senza alcun extra (orientativamente, alla Hertz il prezzo del noleggio per un fine settimana è di circa 50-55 euro, secondo guidatore escluso).

Disponibile in 9 agenzie romane

La formula weekend è disponibile in una delle agenzia base allestite specificatamente per questo tipo di noleggio dove si potrà prelevare e riconsegnare il veicolo.

A Roma le agenzie Hertz che offrono il servizio sono nove: Ciampino Aeroporto, Tiburtina, via Sardegna, Vaticano, Stazione Tiburtina, Tintoretto, Ottavia, Flaminia, Testaccio.

Presto anche in altre città

Questo nuovo pacchetto è stato lanciato per la prima volta all'inizio dell'estate. Quanto ai risultati, non ci sono ancora dati ufficiali ma, sottolinea Massimiliano Archiapatti, amministratore delegato di Hertz Italia: "Stiamo già raccogliendo molti consensi. I risultati sono buoni, dopo Roma apriremo anche in altre città italiane".  

Tag

Hertz  · Noleggio  · Roma  · 

Ti potrebbe interessare

· di Sergio Benvenuti

Secondo uno studio dell'Aniasa, la mobilità condivisa è la prima scelta per più di 40mila automobilisti che hanno rinunciato alla vettura di proprietà