Ultimo aggiornamento  17 settembre 2019 08:41

Modena Motor Gallery, emozioni d'epoca.

Monica Secondino ·

Il 21 e 22 settembre apre i battenti la settima edizione di Modena Motor Gallery, la manifestazione dedicata alle auto e moto d’epoca che punterà su tanti eventi con l’obiettivo di “dare emozioni”, come spiega Mauro Battaglia, patron della mostra mercato, in occasione della presentazione a Milano dell’evento.

Un settore, quello delle mostre/mercato, che oggi va avanti non senza difficoltà e che cerca di rinnovarsi puntando non solo sui commercianti ma soprattutto sul pubblico, offrendo un programma ampio e coinvolgente. Diecimila i partecipanti della passata edizione, quest’anno i visitatori troveranno tanti appuntamenti in calendario: dal design agli anniversari, passando da gare di regolarità e raduni, dalle mostre agli incontri con i personaggi di questo mondo, dall’esibizione con i paracadutisti della scuola nazionale Bluesky alle auto della Polizia di Stato e alle hot rod.

ACI Storico presente

Si parte con “1950-1990 – 40 anni di stile italiano tra le due e le quattro ruote”: una mostra curata da Mario Simoni, grazie alla quale si potrà ripercorrere un “quarantennio magico”. Sono gli anni in cui nasce la Motor Valley italiana e verranno celebrati con l’esposizione di dieci automobili sportive e altrettante motociclette di marchi attuali come Lamborghini, Bugatti e Ducati ma anche di costruttori ormai scomparsi come Osca e Bandini. Tra le auto esposte ci sarà anche una chicca: la Minardi MG 75. E’ Giancarlo Minardi che racconta dell’auto che fu di suo papà Giovanni, un’auto con un 6 cilindri in linea (unica sei cilindri al mondo sotto 1000 centimetri cubici) con doppio asse a camme in testa, derivata dalla Ferrari V12 di cui ha la stessa cilindrata (125 cc).

Minardi, Presidente della Commissione Velocità di ACI Sport e testimonial ACI Storico, nel corso della presentazione milanese, ha portato il saluto del Presidente di ACI Angelo Sticchi Damiani e ha spiegato: “L’Italia ha un patrimonio di vetture ineguagliabile, ACI Storico sta supportando questo tipo di mostra mercato ed è giusto che sia presente a queste manifestazioni, per dare ancora maggiore spinta al nostro capitale nazionale. Modena Motor Gallery è un evento importante, anche perché è nella Motor Valley, nel cuore del territorio che ha dato i natali ai marchi più belli in assoluto nel mondo dell’automobile”.

Le mostre

Ricorre inoltre quest’anno il 60° anniversario della de Tomaso Automobili e, per celebrarlo, a Modena ci sarà la mostra: “De Tomaso in galleria”. Un’esposizione di cinque pezzi unici, scelti dal figlio di Alejandro de Tomaso, l’argentino che nel 1959 fondò a Modena, in un garage adibito a officina, la sua azienda che ha realizzato modelli come la Pantera. Ci sarà anche l’auto che si dice essere stata la preferita del fondatore, per piacere di guida e prestazioni, la Deauville 1972 prima serie, con un V8 (lo stesso della Pantera) da 300 cavalli. Un’auto che nel 1972 costava 8,5 milioni di vecchie lire.

Modena Motor Gallery non è solo passato e tradizione, ma anche uno sguardo all’innovazione con la mostra “Futura” che vede auto e moto protagoniste di un percorso creativo: auto a sei ruote, moto da competizione, concept di hypercar, auto da corsa, scooter estremi e molto altro. Curata dal Designer Antonio Sassi, con un passato nel team di F1 di Minardi e presso IDEA Institute, che presenterà, tra le altre, la Vision Concept GT P44 che sarò accanto ad altri prototipi di Dallara, Covini, Tazzari.

Tra esibizioni e regolarità

In occasione del Modena Motor Gallery 2019 si svolgerà anche il secondo raduno dedicato al 50° anniversario dell’Autobianchi A112 che ha raccolto 92 adesioni non solo dall’Italia ma anche da Germania, Austria, Francia e Svizzera. Le auto partiranno dall’Autodromo di Modena, si sposteranno poi per una visita alla Collezione Righini a Panzano, che è tra i primi 50 collezionisti al mondo e che apre il suo Castello per l’occasione, e arriveranno al Modena Motor Gallery nel primo pomeriggio.

Quest’anno si festeggiano anche i 30 anni dall’inaugurazione della sede fieristica di ModenaFiere, che aprì le attività nel 1989 con la prima edizione di “The Italian Classic Car Show”. In collaborazione con il Circolo della Biella, già presente alla prima edizione, viene quindi organizzata un’esposizione di 40 auto storiche che sfileranno lungo la Via Emilia e disputeranno una prova di regolarità. Organizzatore dell’evento è il presidente del Circolo della Biella, Matteo Panini, “custode” di un’importante collezione di Maserati, che si trovano all’interno della sua azienda agricola.

La strada degli artigiani

Come nelle precedenti edizioni, cuore pulsante della manifestazione sarà la “Strada degli artigiani”: 500 metri che ospitano 35 piccole aziende che fanno di Modena il fulcro della Motor Valley italiana, anche in un momento difficile come questo. “Molte fiere di auto e moto d’epoca sono in crisi e arrancano, vendite e aste online sono concorrenti agguerriti anche se il mercato segnala un calo delle vendite di auto orami a livelli europei”, spiega Battaglia, che ritiene che il settore debba innovarsi profondamente e va proprio in questa direzione la partnership stretta con OldCar24, un sito di vendite online di auto d’epoca.

A Modena il futuro va a braccetto con la tradizione e quest’anno la manifestazione sarà ancora più ricca, con oltre 360 espositori, 900 auto e moto storiche, club, registri storici e musei. Il biglietto costerà 10 euro ma ci sono anche “pacchetti” che aggiungono la possibilità di provare una Ferrari California, visitare il Museo Enzo Ferrari di Maranello e quello di Ferruccio Lamborghini, degustando naturalmente i prodotti tipici modenesi, per un’esperienza completa che soddisfi tutti i gusti.

Tag

ACI Storico  · De Tomaso  · Ferrari  · Modena Motor Gallery  · Sticchi Damiani  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

Il club degli appassionati di auto d'epoca parteciperà all'evento presso la Fiera di Rho - 23 al 25 novembre - con una Lancia Hf 1600 del ’72 e una Panda 4x4 del '87

· di Redazione

Nella terra dei motori emiliana si terrà dal 24 al 26 settembre la quarta edizione della Motor Gallery con modelli che hanno fatto epoca