Ultimo aggiornamento  17 settembre 2019 09:15

Elettriche, un algoritmo per le batterie.

Paolo Odinzov ·

I ricercatori del Beijing Institute of Technology e della Wayne State University di Detroit hanno studiato un algoritmo che consente a un sistema di intelligenza artificiale di predire durata ed eventuali avarie delle batterie destinate alle auto elettriche a zero emissioni.

Un database dai taxi elettrici

L’algoritmo prende in considerazione alcuni parametri, ovvero la tensione, la temperatura e lo stato della carica, che hanno dimostrato in diversi studi fluttuazioni anomale in caso di usura e prima di guasti alle celle delle batterie.

I parametri vengono elaborati tramite una piattaforma Long Short-Term Memory che utilizza un processo di apprendimento e come termine di paragone un database all’interno del quale sono registrati i dati relativi al funzionamento delle batterie montate su una flotta di taxi elettrici del Service and Management Center for Electric Vehicles di Pechino.

Futuro a zero emissioni

Secondo i ricercatori cinesi e americani l’algoritmo potrà essere applicato a tutte le tipologie di batterie. Comprese quelle allo stato solido che in un futuro potrebbero consentire di espandere in modo considerevole i veicoli elettrici a livello globale.

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

Secondo uno studio di Bloomberg entro i prossimi 4 anni i paesi della Unione europea superaranno il Nordamerica nella produzione di accumulatori al litio

· di Fabio Orecchini*

Il domani dell'elettrificazione passa per accumulatori più leggeri, performanti ed economici. La situazione attuale e quali novità aspettarci nei prossimi anni