Ultimo aggiornamento  18 ottobre 2021 02:26

Cir, a Udine trionfo per Rossetti e Citroën.

Chiara Iacobini ·

ll 55. Rally del Friuli Venezia Giulia, organizzato dalla Scuderia Friuli ACU, è stata una gara difficile e combattuta con 11 prove speciali tutte combattute. Attori principali i quattro del CIR che si sono divisi le prove vinte:  quattro Luca Rossetti e Simone Campedelli, una a testa per Giandomenico Basso e Andrea Crugnola.

Vittoria "in casa"

Quella più attesa è la vittoria tanto attesa finora solo sfiorata per Luca Rossetti ed Eleonora Mori con la Citroën C3 R5 ufficiale. Il pilota di casa è riuscito a mantenere la testa del gara nella seconda giornata dall’inizio alla fine e regalare così alla squadra anche i punti per andare in testa al titolo Costruttori.

«Oltre a rendermi davvero felice, questa vittoria è molto importante per me, per Eleonora e per tutto il team e rende merito al grande lavoro fatto finora. Aspettavamo tutti quanti un risultato così". Queste le parole del vincitore all’arrivo a Udine.

Crugnola re dell'asfalto

Altro verdetto importante la prestazione di Andrea Crugnola, affiancato da Pietro Ometto su Skoda Fabia R5,  secondo assoluto dopo un’incredibile volata proprio sull’ultima prova del rally sorpassando Basso. Il risultato lo colloca definitivamente, con una gara di anticipo, al comando della serie tricolore riservata ai piloti, il “Cira”.

Terzo gradino del podio a Udine, dunque, per Giandomenico Basso e Lorenzo Granai con la Skoda Fabia della Metior Sport, un piazzamento di rilievo - nonostante qualche problema alla vettura - che gli consente di rimanere ancora al top della classifica del Cir.  

Amaro in bocca per Campedelli e Canton con la Ford Fiesta R5, che si piazzano al sesto posto per una doppia foratura. Ora il pilota della Orange1 Racing dovrà tirare fuori il meglio di sé per recuperare il gap punti lasciato sulle strade friulane nei prossimi due round dell’Italiano: Due Valli e Tuscan rewind (1,5).

Quanti campioni

Molte le prestazioni da sottolineare, ma in particolare quella dei giovani driver Tommaso Ciuffi e Marco Pollara rientrati nella top ten finale del Friuli. Il primo ha conquistato l’ennesima vittoria nel Cir Due Ruote Motrici a bordo della 208 R2 di Peugeot Italia. Il secondo ha terminato nuovamente davanti ai suoi avversari nel Cir Junior su Ford Fiesta R2 di Motorsport Italia.

Nell’ambito dei titoli tricolore da sottolineare un’altra ottima e sofferta affermazione per Daniele Campanaro su Ford Fiesta R1. Nei trofei monomarca incredibile corsa di Michele Griso che si aggiudica l’appuntamento del Peugeot Competition tra le 208 R2, mentre Simone Rivia ha ottenuto il successo tra le Swift R1 nel Suzuki Rally Cup.

Ti potrebbe interessare

· di Chiara Iacobini

Dopo un mese e mezzo di sosta, il tricolore riparte con l'edizione numero 55 della corsa sugli asfalti tra le valli del Natisone e del Torre nel territorio udinese