Ultimo aggiornamento  06 dicembre 2019 13:32

Audrey Hepburn, diva al volante.

Linda Capecci ·

Il 2 settembre del 1953 usciva nelle sale negli Usa “Vacanze romane” diretto da William Wyler, il film che più di ogni altro ha reso famosa Audrey Hepburn: indimenticabile in Vespa con il coprotagonista Gregory Peck, vinse il premio Oscar per la sua magistrale interpretazione. Non tutti sanno che la diva, icona di un’eleganza sbarazzina, aveva una vera e propria passione per le quattro ruote e i ruoli da lei interpretati l’hanno consacrata come la “star al volante” per eccellenza.

Nei film

La Hepburn è entrata nell’immaginario comune  anche grazie a “Sabrina” del 1954, diretto da Billy Wilder, in cui l'attrice veste i panni della figlia di un autista che, in un momento di depressione, tenta di togliersi la vita accendendo in garage il motore di otto auto. Nello stesso film lava e si prende cura di una splendida Rolls-Royce e la vediamo viaggiare su una Nash Healey Spider del 1953.

Qualcuno ricorderà la Bianchina Cabriolet terza serie rossa che appare nell’incipit del film “Come rubare un milione di dollari e vivere felici” del 1966, guidata a capote aperta per le strade di Parigi dalla stessa Hepburn, completamente vestita di bianco. Per la campagna pubblicitaria di lancio del film, la stessa attrice fu immortalata in compagnia di Peter O’Toole, su una Jaguar E-Type 4.2 del 1965 gialla, in un abito Givenchy dello stesso colore.

La nuova campagna

Indimenticabile poi l’Imperial crown di "Colazione da Tiffany", del 1961, tanto da ispirare la campagna del 2009 della nuova Lancia Musa. Lo spot utilizza e rielabora delle immagini originali tratte dal film diretto da Blake Edwards; a rievocare la romantica atmosfera del film le note di “Moon River”, brano composto da Henry Mancini e Johnny Mercer appositamente per la Hepburn. Una colonna sonora da premio Oscar.

Tag

Audrey Hepburn  · Autobianchi  · Jaguar  · Rolls Royce  · 

Ti potrebbe interessare

· di Giuseppe Cesaro

È il soprannome della Vespa 125 verde salvia usata in "Vacanze romane" dall'attore californiano. Che viaggiava anche in Rolls-Royce