Ultimo aggiornamento  19 novembre 2019 21:42

Car2Go spegne 10 candeline.

Linda Capecci ·

Car2Go, uno dei più diffusi servizi di car sharing al mondo ha compiuto dieci anni. La società di proprietà Daimler - oggi confluita in Share Now, joint venture realizzata insieme ai "concorrenti" di Bmw - ha celebrato il compleanno della propria offerta di mobilità condivisa con una tavola rotonda sull'argomento  a Parigi.

Gli inizi

La Casa di Stoccarda è stata la prima - nel 2009 - a investire nel car sharing, con una flotta di 200 veicoli: inizialmente il servizio era riservato ai dipendenti Daimler e la sua copertura era limitata alla sola area urbana di Ulm, in Germania.

Da allora il settore della sharing mobility è cresciuto in modo esponenziale: ora è uno dei modelli di business di maggior successo per le Case e per gli operatori che si sono lanciati nell'impresa.

L'unione fa la forza

Dal 2015 Car2Go - che utilizza principalmente le city car smart - è la più grande compagnia di noleggio condiviso e in free floating al mondo, con oltre 1milione di soci. Nel marzo 2018 è stata annunciata la joint-venture con DriveNow – società di car sharing del marchio Bmw fondata a sua volta nel 2011 – che ha dato vita a Share Now.

Oggi il servizio a portata di smartphone vanta una copertura di oltre 4milioni di clienti in tutto il mondo,  più di 3milioni solo in Europa. Share Now fornisce circa 20mila veicoli, tra cui 3.200 auto elettriche: 100mila corse al giorno di cui 12mila a zero emissioni.

“Quando abbiamo iniziato a Ulm nel 2009, l'economia della condivisione era ancora agli inizi. Oggi, il car sharing in free floating è una routine quotidiana perfettamente naturale nelle grandi città - ha dichiarato il manager di smart lab Jakob Luickhardt - Car2Go ha plasmato questo campo sin dall'inizio e ha spianato la strada a una mobilità intelligente, che riduce traffico e inquinamento atmosferico

In Italia

Milano e Roma sono le capitali italiane della sharing mobility: con 5.200 vetture complessivamente in flotta e, rispettivamente, 300mila e 200mila utenti attivi.

Nelle grandi città crescono i noleggi e i chilometri percorsi, grazie, soprattutto, ai consumatori ormai affezionati che usufruiscono dei servizi di car sharing utilizzando le nuove “isole della mobilità” come gli aeroporti di Linate e Fiumicino.

Tag

#bmw  · Car2Go  · Daimler  · share now  · 

Ti potrebbe interessare

· di Patrizia Licata

Meno utenti ma più fedeli: la condivisione avanza nelle grandi città. Aumentano i privati che noleggiano anziché comprare; molti scelgono l’auto elettrica. I dati del Rapporto...

· di Carlo Cimini

I giganti tedeschi sono vicini all'accordo per unire i rispettivi servizi di auto condivise, DriveNow e Car2Go. L'americana Uber è avvisata