Ultimo aggiornamento  18 ottobre 2021 03:13

Cir auto storiche: sfida europea.

Daniele De Bonis ·

Il Campionato Italiano Rally Auto Storiche riaccende la corsa al titolo nella sesta uscita stagionale, il 24° Rally Alpi Orientali Historic. Non c’era modo migliore per ripartire dopo la pausa estiva, con una sfida davvero stimolante per i protagonisti dell’italiano che ad Udine incroceranno le strade con i rivali del trofeo europeo nelle giornate di venerdì 30 e sabato 31 agosto.

Un week end organizzato dalla Scuderia Friuli ACU che diventa imperdibile se si considerano, oltre alle validità storiche del Ciras, del settimo round del FIA European Historic Sporting Rally Championship anche il moderno valido per il Campionato Italiano Rally.

Sfida tricolore

I migliori interpreti italiani e le vetture che hanno scritto la storia del rallismo, non solo delle nostre parti, sono pronti scaldare l’asfalto per rilanciare la corsa al titolo nazionale nei 4 Raggruppamenti. A riprendersi la scena ci saranno i big del “quarto” a iniziare dal leader “Lucky” che non poteva mancare al doppio appuntamento. e  che proverà a confermarsi quale migliore driver anche nel contesto internazionale, sempre al volante della Lancia Delta Integrale Gruppo A.

Tenta invece la rimonta Totò Riolo a caccia del terzo sigillo stagionale sulla Subaru Legacy Sedan Gruppo A. Occhio pure ad Alberto Battistolli che continua a stupire tra i gentleman drivers: stavolta ci proverà sulla Ford Sierra RS Cosworth Gruppo A. Chi invece vuole cavalcare l’onda è Lucio Da Zanche che si è portato a casa l’ultima corsa al Rally Lana e proverà a fare il bis, sempre su Porsche 911 SC Gruppo B. 

Da tenere d’occhio sicuramente la lotta per il 3°Raggruppamento tra le 911 SC di Roberto Rimoldi e Angelo Lombardo. Quindi uno dei piloti più quotati anche per la lotta in chiave Europea come “Zippo” su Audi Quattro. 

È destinato a proseguire il botta e risposta nel 2° Raggruppamento tra Marco Bertinotti e l’altro piemontese Davide Negri, a bordo di 911 RS.

Non ultimo il confronto per il 1° Raggruppamento. Uno dei leitmotiv di questa stagione sembra essere il duello tra le Porsche 911 S di Antonio Parisi e Marco Dell’Acqua. 

Confronto internazionale

Oltre al tricolore la corsa friulana è valevole anche per l’Europeo Rally. Presente lo svedese Mats Myrsell su 911 SC Gruppo B, terzo dell’Europeo a 17 punti di distanza dal leader “Lucky”.

“Zippo” invece, da secondo nell’Ehsrc, si confronterà con il finlandese Pentti Veikkanen, anche lui a bordo di una 911. 

Poi Parisi, leader anche della serie internazionale, dovrà fare i conti anche con il britannico Ernie Graham, primo a pari punti su Ford Escort Twin Cam e il finlandese Elias Kivitila su Bmw 2002 TI.

Il programma

L'itinerario complessivo - che cambia sostanzialmente rispetto all’ultima edizione solo nella prima giornata di gara - è di 265 chilometri. Semaforo verde per le vetture storiche alle 10,45 di venerdì 30 agosto da Gemona del Friuli. Quindi le prime 4 prove speciali per i 141 chilometri di apertura del rally.

Sabato invece si deciderà tutto con due giri su altri tre tratti cronometrati che porteranno i vincitori verso l’arrivo, atteso alle ore 16,45 nel cuore di Udine in Piazza Libertà.

Ti potrebbe interessare

· di Chiara Iacobini

Dopo un mese e mezzo di sosta, il tricolore riparte con l'edizione numero 55 della corsa sugli asfalti tra le valli del Natisone e del Torre nel territorio udinese