Ultimo aggiornamento  18 ottobre 2019 20:20

Torna la Buggy di Bud Spencer.

Linda Capecci ·

La Casa tedesca Quadix, specializzata nella produzione di "spiaggine" e quad, ha rilanciato la leggendaria Dune Buggy contesa da Bud Spencer e Terence Hill in “Altrimenti ci arrabbiamo”, commedia di culto del 1974 diretta da Marcello Fondato.

"Carriola" in edizione limitata

La rediviva Dune Buggy mostra una grande cura per i dettagli, altro che “Carriola” come la apostrofavano nel film tutto scorribande e scazzottate i due celebri protagonisti. Rossa fiammante, cappottina gialla, volante in legno e sedili anatomici in vinile, cerchi in alluminio e marmitta in acciaio inox. La divertente “auto da dune” ha un motore 4 cilindri da 1.100 centimetri cubici, 50 kilowatt di potenza a pieno regime e una velocità massima di 95 all'ora.

Vintage sì, ma senza rinunciare a un pizzico di modernità, come dimostra l'impianto bluetooth per connettere lo smartphone allo stereo.

Per l'occasione sono stati assemblati 100 esemplari della "spiaggina", con tanto di firma di Bud Spencer – pseudonimo di Carlo Pedersoli - ricamata sulla cappottina. L’iniziativa infatti, è stata supportata dalla famiglia dell’attore - in gioventù anche campione di nuoto - scomparso nel 2016.

Il film

“Altrimenti ci arrabbiamo” uscì nel 1974, registrando incassi record: un classico della commedia trash all’italiana in cui la Buggy ricopre un ruolo da protagonista e che ha fatto sorridere generazioni di grandi e piccoli. Basti pensare che al botteghino superò “Amarcord” di Federico Fellini allora contemporaneamente nelle sale.

Ben e Kid – rispettivamente interpretati da Bud Spencer e Terence Hill - un meccanico e un camionista, amici ma rivali accomunati dalla passione per le corse automobilistiche, vincono a pari merito una frenetica gara di rallycross e ricevono in premio la cabrio nuova di zecca: per stabilire chi la porterà a casa decidono di giocarsela tra loro, scatenando una serie di rocamboleschi eventi.

L’originale Buggy del film era stata assemblata dalla Puma, una Casa automobilistica romana specializzata in fuoriserie fondata da Adriano Gatto sul finire degli anni '60 e attiva fino ai primi '90; l'azienda è poi tornata a vivere nel 2005.

Bud attore e autore

“I feel like a king in my Buggy” degli Oliver Onions accompagnava Bud Spencer al volante della Dune ma non tutti sanno che lo stesso attore partenopeo figura tra gli autori di “Across the fields”, altro indimenticabile brano della colonna sonora.

Il 13 settembre Napoli inaugurerà una mostra dedicata proprio a lui, uno dei volti della comicità italiana, la cui inconfondibile gestualità è entrata nell’immaginario collettivo, riunendo con una fragorosa risata generazioni tanto distanti fra loro.

Bud Spencer rivive oggi anche grazie alla Quadix.

Tag

Bud Spencer  · Buggy  · Quadix  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

La cartolina natalizia della Casa tedesca riproduce un'immagine che confermerebbe le intenzioni di produrre una spiaggina elettrica