Ultimo aggiornamento  17 settembre 2019 09:17

Incidenti, un'estate nera.

Marina Fanara ·

L'estate non è ancora finita, eppure da un primo bilancio l'allarme incidenti resta altissimo. Stando ai dati di Polizia e Carabinieri, gli unici aggiornati giorno per giorno, e considerando il periodo dal 26 giugno al 26 agosto scorso (quello tradizionalmente più trafficato per le vacanze), ci sono stati in tutto 8.844 incidenti, di cui 5.075 in autostrada e 3.769 sul resto della rete (extraurbane, regionali, provinciali e comunali).

Più incidenti pericolosi

Sinistri complessivamente in calo rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso (9.273), ma aumentano quelli più pericolosi: 134 gli incidenti mortali contro i 125 del 2018.

Preoccupa il numero delle vittime in termini assoluti: dal 26 giugno al 26 agosto sulle strade italiane hanno perso la vita 151 persone, meno delle 186 dell'anno scorso, che comprendevano anche le 43 persone che hanno perso la vita nel crollo del Ponte Morandi. Aspetto che rende ancora più preoccupante il risultato del 2019. I decessi quest'anno appaiono in aumento soprattutto sulla viabilità ordinaria dove, nel periodo considerato, si contano 102 decessi contro i 94 del 2018.

500 feriti in meno

In diminuzione, invece, il numero dei feriti: 5.990 in tutto, rispetto ai 6.508 del periodo 26 giugno-26 agosto 2018, di cui 2.593 in autostrada e 3.397 sulle strade ordinarie (l'anno scorso sono stati rispettivamente 2.903 e 3.605).

Allarme velocità e cellulare

Uno sguardo, infine, ai verbali: nel periodo esaminato, Polizia e Carabinieri hanno accertato 326.114 infrazioni contro le 334.805 del 2018. Italiani più prudenti quindi, ma non per quanto riguarda l'eccesso di velocità (art. 142 del Codice della strada) e l'uso del cellulare (art. 173).

Alla prima voce gli agenti hanno comminato rispettivamente 111.855 contravvenzioni, di cui 84.612 sulle strade a pedaggio e 27.243 sul resto della rete. L'anno scorso invece i verbali si sono fermati a quota 87.472, la maggior parte in autostrada (61.626). Ricordiamo, inoltre, che sulla rete autostradale i Tutor sono rimasti spenti da aprile 2018 e riattivati solo qualche giorno fa a causa del contenzioso con Autostrade per l'Italia sulla questione del brevetto.

Continua l'allarme dovuto all'uso irresponsabile del telefonino alla guida: nei due mesi considerati sono stati multati 8.846 automobilisti, 559 in più rispetto all'anno scorso.

Tag

Carabinieri  · Esodo  · Incidenti  · Polizia  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Dal Piemonte alla Sicilia, nell'ultimo fine settimana ci state state 6 vittime in 4 distinti sinistri, tra cui una bambina di 6 anni. Si conferma il trend in crescita dei morti,...

· di Marina Fanara

Torna l'appuntamento con Edward, la campagna di sicurezza organizzata dalle Polizie stradali europee. Obiettivo: una giornata senza vittime da incidente

· di Marina Fanara

Lo ha stabilito la Procura di Macerata: chi fugge all'alt degli agenti può essere denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, reato punito con la reclusione da 5 mesi a 6 anni

· di Marina Fanara

Nei primi otto mesi di quest'anno la Polizia locale ha già rilevato una trentina di incidenti con omissione di soccorso, tanti quanti l'intero 2018

· di Marina Fanara

A giorni, i sistemi di controllo della velocità verranno riattivati su circa 1.000 chilometri di rete dopo la sentenza della Cassazione