Ultimo aggiornamento  19 novembre 2019 21:23

Europcar vola negli Usa.

Valerio Antonini ·

Europcar Mobility Group - azienda europea di noleggio auto con una quota di mercato globale del 27% - ha acquisito la proprietà della competitor Fox Rent A Car, rafforzando la sua presenza anche negli Stati Uniti.

L’operazione - da ufficializzare nei prossimi mesi - sarà finanziata utilizzando esclusivamente liquidità e azioni di proprietà Europcar, senza bisogno di prestiti da istituti di credito, ma non avrà effetti immediati sugli utili del 2019. Il rapporto d’indebitamento ("net leverage") del gruppo per la chiusura delle trattative sarà inferiore allo 0.3% entro fine anno. 

Obiettivo 2023

L’acquisizione - che segue quelle di Goldcar (Spagna) e Buchbinder (Germania) comprate nel 2017 - rientra nel business plan “Shift 2023”, programma che punta a raggiungere un fatturato di 4 miliardi (attualmente non arriva a 3 miliardi) superando i 15 milioni di clienti attivi nel mondo. 

Le 21 filiali di Fox Rent A Car sono presenti in 15 dei principali aeroporti degli Usa - uno tra i più importanti mercati di noleggio auto nel mondo - e comprendono una flotta complessiva di circa 18mila veicoli. Tra il 2013 ed il 2018, la società ha fatto registrare un aumento medio annuale dei suoi guadagni di oltre il 6%, chiudendo l’anno passato con un utile superiore ai 280 milioni di dollari. Europcar prevede che gli effetti benefici della transazione, ancora soggetta a condizioni sospensive, si vedranno a partire dal 2021.  

Tag

Europcar  · Fox Rent A Car  · Noleggio  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marco Perugini

I furti delle auto prese in affito a breve termine tornano a crescere dopo quattro anni di calo. Italia maglia nera in Europa. Per il settore danno da 10 milioni di euro