Ultimo aggiornamento  17 settembre 2019 08:51

Mercedes EQV, funzionalità elettrica.

Carlo Cimini ·

STOCCARDA – Da concept a realtà. Mercedes-Benz presenta EQV, il monovolume totalmente elettrico del marchio EQ (Electric Intelligence), che dà il nome alla strategia a zero emissioni di Daimler. Dopo averlo visto in anteprima durante lo scorso Salone di Ginevra, la Casa della Stella annuncia la produzione in serie del modello a batteria: in Italia arriverà a partire dalla primavera del 2020. Il prezzo non è stato ancora reso noto.

I dettagli

Mercedes EQV è costruito nello stabilimento di Vitoria, nel nord della Spagna, dove sono realizzati anche i cugini del segmento Classe V e Vito. Il monovolume a zero emissioni può ospitare fino a 8 passeggeri e ha un’autonomia dichiarata dalla Casa di circa 405 chilometri (100 chilowattora di capacità del pacco batteria posizionato nel pavimento del veicolo).

Come ogni monovolume, il punto di forza della vettura è la versatilità d’uso. La EQV potrà essere utilizzata da famiglie numerose o persone che hanno bisogno di molto spazio per il trasporto di attrezzature sportive e non. La velocità massima è di 160 chilometri all’ora. Il veicolo è abilitato alla ricarica rapida e in meno di 45 minuti si può rigenerare dal 10 all’80%, mentre in soli 15 minuti si ha l’energia sufficiente per percorrere 100 chilometri. Infine, il motore elettrico da 150 chilowatt è in grado di erogare una potenza equivalente a 204 cavalli.

I target

Ecologico, sostenibile e divertente”, ha definito l'EQV Marcus Breitschwerdt, ex ceo Mercedes Canada e Gran Bretagna, da pochi mesi a capo della sezione Vans della Stella. “I nostri clienti richiedono spostamenti sempre più rapidi e preferiscono un trasporto efficiente”, prosegue Breitschwerdt, "la mobilità elettrica è fondamentale per raggiungere target di emissioni ambiziosi”.

Nonostante il mercato dei suv abbia colpito anche il segmento dei vans, Breitschwerdt è soddisfatto delle vendite: “L’esempio migliore è il nostro Sprinter che ha celebrato il 25esimo anniversario: più di 3,7 milioni di unità immatricolate in 130 Paesi per le prime due generazioni. E quest’anno abbiamo raggiunto un incremento del 16% delle consegne nel periodo del primo semestre 2019 rispetto all’anno precedente”. 

Design e tecnologia

La linea esterna riprende quella della Classe V con i nuovi inserti di stile EQ, minimale e pulita. Anche gli interni hanno elementi blu elettrico. Sulla plancia spicca l’ampio touchscreen da 10 pollici dal quale si può gestire l’innovativo sistema infotainment Mbux. È disponibile il comando vocale “Hey Mercedes” attraverso cui si possono avere tutte le informazioni di viaggio, dalla percentuale di carica del mezzo, al flusso di energia e all'istogramma di consumo.

Il display multimediale può essere utilizzato anche per attivare tutte le funzioni di navigazione e, già da remoto con l'app Mercedes me Charge, il guidatore è in grado di pianificare la destinazione da casa o dall'ufficio, inserire un orario di partenza. Inoltre, durante la guida si può gestire il livello di recupero d'energia (D Auto), come già visto sul suv EQC, grazie alle levette posizionate dietro il volante. Quella a sinistra lo aumenta – fino ad arrivare a utilizzare la vettura con un singolo pedale - mentre quella a destra lo riduce, aiutando chi è al volante a raggiungere la migliore efficienza possibile. 

Tag

Auto Elettrica  · EQV  · Mercedes-Benz  · Monovolume  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Al Salone di Francoforte il marchio presenta diverse novità e il concept elettrico EQS, oltre a un nuovo processo di vendita basato su tecnologia e sostenibilità

· di Carlo Cimini

A Fellbach, vicino Stoccarda, c'è il centro di restauro delle auto storiche della Stella, destinate a musei, eventi dedicati o alla vendita. Ecco cosa abbiamo visto