Ultimo aggiornamento  07 luglio 2020 09:22

Ravenna, avanti nell'elettrico.

Marina Fanara ·

Dopo le 50 colonnine frutto dell'accordo con Enel X, società del Gruppo Enel per i prodotti innovativi, il Comune di Ravenna ha pianificato l'installazione di ulteriori 65 punti di ricarica elettrica grazie a due nuovi protocolli d'intesa, rispettivamente con Be Charge ed Hera, appena approvati in Giunta.

Elettrico in primo piano

Roberto Fagnani, assessore ai Lavori pubblici e mobilità, sottolinea che si tratta di "un'iniziativa importante per la promozione della mobilità sostenibile in generale e di quella elettrica in particolare, strategica per ridurre l'inquinamento e costruire città più vivibili, a misura d'uomo e d'ambiente". 

L'accordo con Be Charge, in particolare, avrà durata decennale e prevede l'attivazione di circa 50 colonnine che saranno operative 24 su 24 e utilizzabili completamente tramite smartphone registrandosi all'app dedicata. Il protocollo con Hera, invece, contempla l'installazione e gestione di una quindicina di infrastrutture nell'arco dei prossimi 8 anni.

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Approvato in giunta il protocollo d'intesa con la Regione per la mobilità a zero emissioni: prevede almeno 15 colonnine e l'acquisto di 4 auto a batteria

· di Marina Fanara

"Muoversi meglio per vivere meglio" è il principio ispiratore del Comune: 11 punti cambiare il modo di muoversi in città. Ibride ed elettriche in primo piano ma non solo