Ultimo aggiornamento  25 agosto 2019 07:06

Uber e Lyft: conti in rosso ma più utenti.

Edoardo Nastri ·

A giudicare dai dati economici dell’ultimo trimestre sembra proprio che le società di taxi privati non se la passino molto bene. Uber ha chiuso il trimestre - il primo dalla sua quotazione in borsa - di nuovo in rosso con una perdita che supera i 5 miliardi di dollari. Anche i ricavi sono stati sotto le attese degli analisti: 3,1 miliardi contro i 3,3 prospettati. Il flop si è riversato direttamente sul valore del titolo a Wall Street che ha perso il 12% arrivando a meno di 38 dollari ad azione: la quotazione minima dal debutto a maggio.

Le perdite si sono registrate nonostante ci sia stato un incremento del 30% degli utenti mensili che utilizzano il servizio: ora sono 99 milioni in tutto il mondo. "Vogliamo che la nostra crescita sia di qualità e in questo trimestre abbiamo fatto progressi in questa direzione aumentando notevolmente il numero di utenti", ha dichiarato Nelson Chai, direttore finanziario di Uber.

A pesare sui conti tuttavia sono anche i grandi investimenti promozionali e pubblicitari della società che continua a spendere molto per attrarre nuovi clienti.

Luci e ombre per Lyft

Anche Lyft, diretta concorrente di Uber nei soli Stati Uniti e Canada dove è presente e sbarcata in borsa un mese prima della rivale, ha conti ancora in rosso. Nella trimestrale diffusa il giorno precedente di quella di Uber, è andata comunque meglio: ha aumentato i ricavi del 72% su base annua a 809 milioni di euro, risultato sopra le attese degli analisti che hanno rivisto al rialzo le previsioni per il 2019. Tuttavia nel trimestre le spese hanno superato i ricavi per 644,2 milioni di dollari e i costi sono raddoppiati rispetto allo scorso anno attestandosi a circa 1,5 miliardi di dollari.

Così come accaduto a Uber, anche gli utenti di Lyft sono in aumento. Nell’ultimo trimestre sono stati quasi 22 milioni, in crescita del 41% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente con un ricavo proveniente da ciascuno di essi di quasi 40 dollari contro i 32 del 2018. Un segno di speranza per un business che continua a crescere nel mondo.

Tag

Business  · Lyft  · Uber  · 

Ti potrebbe interessare

· di Patrizia Licata

Il colosso di Mountain View pronto a finanziare con 1 miliardo di dollari l'espansione sul mercato americano del servizio rivale di Uber

· di Redazione

L'azienda americana è stata condannata da Parigi a pagare una sanzione di 800.000 euro per l'utilizzo illegale dell'app di noleggio auto con conducente sprovvisto di licenza