Ultimo aggiornamento  22 settembre 2019 10:46

Bmw Revival Birdcage: motore in gabbia.

Antonio Vitillo ·

La Revival Birdcage - presentata all'Hand Built Show di Austin (Texas), salone americano delle realizzazioni artigianali - è una moto costruita attorno ad un motore boxer Bmw di concezione innovativa. Ribattezzato dalla casa bavarese “Big Boxer”, il bicilindrico, che entro il 2020 sarà parte di una nuova “cruiser” ufficiale, ha una cilindrata prossima ai 1.800 centimetri cubici. Le forme già corpose del propulsore sono state ulteriormente enfatizzate da Revival Cycles, un elaboratore molto famoso negli Usa e che ha sede proprio nella città texana.

138 parti in titanio

La moto è interamente realizzata con dei tubi sottili. Sono 138 le parti in titanio, saldate a comporre il telaio che sostiene la piccola la sella in fibra di carbonio, giusto sopra un piccolo serbatoio del carburante, da un gallone (tre litri e 78).

La sospensione anteriore riproduce il leveraggio del conosciuto Telelever, sistema Bmw che equipaggia anche la R 1250 GS: l’unità ammortizzante è parte di una sospensione posteriore di una mountain bike. I cambi marcia si effettuano a mano, per mezzo di un’asta e un pomello montati sul traliccio in titanio, in alto a destra.

Sotto la cover

La Birdcage non mostra cablaggi, sistemi di ricarica e accensione e neppure centraline: tutto è all’interno delle cover in alluminio che fasciano il motore. Il manubrio, le pedane, l’asta del cambio e i leveraggi della sospensione sono in carbonio.

Secondo Timo Resch, vicepresidente vendite e marketing di Bmw Motorrad, "dopo la giapponese Departed, questa è la seconda affascinante moto custom costruita partendo dal Big Boxer”.

Tag

BMW  · Hand Built Show  · Revival Birdcage  · Revival Cycles  · 

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

Il costruttore tedesco festeggia i 50 anni dell'impianto alle porte di Berlino e della sua storica serie di motociclette con una riedizione ispirata al modello originale del 1969