Ultimo aggiornamento  22 settembre 2019 15:22

Levc tocca quota 2.500 taxi elettrici.

Luca Gaietta ·

La London Electric Vehicle Company (Levc), appartenente alla cinese Geely, ha annunciato di aver prodotto 2.500 unità del suo taxi elettrico TX. La maggior parte dei quali (circa 2.000) destinati alla città di Londra. Joerg Hofmann, ceo della azienda, si è detto estremamente orgoglioso dell’importante traguardo che ha contribuito a migliorare la qualità dell’aria nel Regno Unito.

6.800 tonnellate di CO2 risparmiate

Circa 13 milioni di passeggeri hanno infatti viaggiato con i taxi elettrici della Levc evitando di immettere nell’atmosfera 6.800 tonnellate di CO2, ovvero quanto producono 1.500 voli da Londra a Sydney. Sono state inoltre ridotte le emissioni di ossidi di azoto NOx del 99,5% rispetto al precedente taxi alimentato a gasolio.

La spinta di Geely

Costruito nello stabilimento Levc di Coventry, dove Geely ha investito oltre 500 milioni di sterline dal 2014, il TX ha un'autonomia di 80 miglia ed è dotato di un motore benzina tre cilindri da 1,5 litri Volvo, che funge da range extender. In futuro, ha detto Hofmann, “l’intenzione è quella di portare il TX in tutte le principali città europee”, facendo della Levc il primo fornitore nel Continente di soluzioni di mobilità commerciale verde.

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

La flotta di auto pubbliche della metropoli tedesca si arricchisce di 10 nuovi I-Pace, il suv compatto a batteria da 400 cavalli del marchio britannico

· di Redazione

La Casa auto locale Giant studia un prototipo di vettura per il trasporto pubblico a batteria. Scopo, abbattere lo smog nella Capitale centro americana