Ultimo aggiornamento  19 novembre 2019 22:34

Kia, una Stinger da pista.

Luca Gaietta ·

La Kia Stinger scende in pista e debutta tra i cordoli di Silverstone (Inghilterra) nella inedita versione GT420. Una “track-car”, realizzata per adesso a scopo dimostrativo, dalla filiale britannica del costruttore in collaborazione con il centro tecnico europeo del gruppo Hyundai-Kia che ha sede in Germania, a Russelsheim.

Abitacolo a due posti

La Kia Stinger GT420 ha un abitacolo a due posti ed è stata privata di numerose componenti rispetto al modello di serie da cui deriva per alleggerirne il peso di 150 chilogrammi. Sotto al cofano prevede una versione potenziata dell'originale V6 benzina sovralimentato di 3.3 litri, capace di erogare 422 cavalli e 560 newtonmetri di coppia, associato a un cambio automatico a sei rapporti studiato specificatamente nella logica di funzionamento.

Scarico e freni da competizione

Riconoscibile all’esterno per le varie prese d’aria sulla carrozzeria e le appendici aerodinamiche, la coreana vanta poi - per dare il massimo - equipaggiamenti da racing derivati dalle competizioni. Tra questi lo scarico alleggerito a quattro terminali, ruote da 19" vestite da pneumatici Pirelli Trofeo R e un impianto frenante Brembo con pinze a 6 pistoncini e dischi da 380 millimetri.

Tag

Kia  · Stinger GT420  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

La Casa coreana sta sviluppando un modello con il cassone che sfrutterà la stessa piattaforma impiegata da Hyundai per il Santa Cruz

· di Valerio Antonini

La Casa coreana presenta un nuovo crossover sul pianale delle berline e station wagon. Connessione internet via sim integrata. Motori benzina e diesel, in attesa delle ibride