Ultimo aggiornamento  20 novembre 2019 16:03

La Nembo 32 Iperleggera rovescia il motore.

Antonio Vitillo ·

La Nembo 32 Iperleggera, per ora, non è che un “rendering” tridimensionale ma desta interesse perché si presenta come una moto rivoluzionaria. Progetto dell’imprenditore romano Daniele Sabatini, deriva dalla Nembo 32 Classic del 2013, che già stupì per il suo motore tre cilindri “a testa in giù”, denominato Super 32 Rovescio raffreddato ad aria. Di cilindrata prossima ai 2mila centimetri cubici, dovrebbe arrivare a una potenza di 200 cavalli e 210 newtonmetri di coppia motrice.

Meno peso

Dai 200 chili di peso della Classic, la Iperleggera arriverebbe a 140. Risultato eccezionale che è conseguenza della scelta progettuale “less is more”, meno è meglio. Il telaio e il telaietto reggisella non ci sono, ogni funzione portante è assolta dal particolare motore, mentre la scocca superiore è in fibra di carbonio. Materiale leggero che compone anche la “carenatura” della particolare sospensione anteriore, il cui elemento ammortizzante è in alto, vicino al motore. Tutte soluzioni che accentrano le masse e alleggeriscono la moto, rendendola particolarmente agile e divertente.

La Nembo 32 Iperleggera è pronta per essere messa in produzione. In progetto c’è la realizzazione di circa 200 esemplari. La Nembo Motociclette è comunque alla ricerca investitori.

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

Una due ruote elettrica dotata di tutta la tecnologia moderna ma con un design derivato da un'originale del 1929. A crearla anche un mago degli effetti speciali cinematografici